Carabiniere tamponato da una moto, chiama i soccorsi ma non arriva nessuno

Singolare episodio nel pomeriggio di ieri quando una vettura del 112 si è fermata per far passare un pedone ma è stata tamponata da un motociclista che gli ha sfondato il lunotto posteriore

A far partire la segnalazione è stato nel pomeriggio di ieri lo stesso carabiniere, in quel momento in servizio isolato a Campoformido. Il militare dell'Arma si trovava a bordo della sua vettura d'ordinanza in transito lungio via Roma, a Campoformido, quando per far passare un pedone sulle strisce pedonale ha fermato la sua corsa, venendo così tamponato da un motociclista che stava percorrendo la strada nella sua stessa direzione di marcia. L'urto ha fatto letteralmente volare il motociclista, un uomo classe 1990 residente a Pasian di Prato, che con il casco ha sfondato il lunotto posteriore dell'auto dei carabinieri, una Grande Punto della Fiat.

I soccorsi

Lo stesso carabiniere in servizio ha verificato le condizioni di salute del motociclista, non ritenendo necessario l'intervento dei sanitari. Per effettuare i rilievi dell'incidente, invece, il miltare si è visto costretto a contattare la polizia. E qui è scattata la situazione paradossale. La polizia stradale ha infatti risposto che non aveva pattuglie a disposizione se non quella per gli interventi in autostrada, e quindi non disponibile per la viabilità ordinaria, la municipale di Campoformido non ha dato risposta né su telefono fisso né su cellulare e la polizia locale di Pozzuolo del Friuli, una volta contattata in quanto consorziata, riferiva che l'unico vigile in servizio era al momento da solo e con l'auto inefficiente, quindi impossibilitato a intervenire. A questo punto sono stati i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile a effettuare i rilievi del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Canta il coro gospel, più di 10 intossicati finiscono in ospedale

Torna su
UdineToday è in caricamento