Incidente in moto in Val Resia, morto un 49enne di San Donà di Piave

L'uomo, Lino Francescato, era in sella alla sua Suzuki lungo la strada provinciale numero 42 della Val Resia quando, per cause ancora da definire, ha perso il controllo del mezzo ed è uscito di strada, perdendo così la vita

Immagine d'archivio

Un motociclista ha perso la vita nel primo pomeriggio di oggi in un incidente stradale a Resiutta (Udine). La vittima si chiama Lino Francescato, 49 anni, operaio di San Donà di Piave (Venezia).

L'uomo sarebbe uscito di strada da solo, mentre percorreva la provinciale 42 della Val Resia in sella a una Suzuki. Per cause ancora da accertare ha perso il controllo del mezzo, forse in curva o forse per l'attraversamento di un animale.

Sull'asfalto non ci sono segni di frenata. Il motociclista è finito prima contro il guard rail e poi in una scarpata boschiva, facendo un volo di circa 20 metri. Inutili i soccorsi. Gli operatori dell'elisoccorso non hanno potuto fa altro che constatarne il decesso. Sul posto i carabinieri del Radiomobile di Tarvisio (Udine) e della stazione di Moggio, oltre ai Vigili del fuoco di Gemona del Friuli per il recupero della salma e del mezzo.

(ANSA)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Maxi operazione antidroga "Invisibili", arrestato boss del narcotraffico

  • Cronaca

    Scoperto mentre dormiva in auto tra i vigneti: arrestato latitante friulano

  • Cronaca

    Circola senza patente, provoca incidente e scappa

  • Cronaca

    Marina Azzurra, il giudice annulla il sequestro

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in autostrada lungo la A4

  • Sono due giovani operai le vittime del grave incidente autostradale

  • Dopo le grandi città tursitiche, è Lignano a dotarsi del sistema di self check-in e check-out

  • Rissa fra giovani in piazza Matteotti

  • Camion incastrato nel sottopassaggio di piazzale Cella

  • Ha il figlio con una grave malattia, i colleghi gli regalano le loro ferie

Torna su
UdineToday è in caricamento