Lite tra fidanzati: lui le sfonda l'auto contro un muretto per ripicca

L'episodio in un paese del Medio Friuli: sono dovuti intervenire i carabinieri per riportare la situazione alla calma

Lite furibonda, schianto - e relativa distruzione - di un’automobile nuova contro il muro di cinta, arrivo di 118 e carabinieri. E tutto questo per amore, parafrasando una hit di qualche anno fa. Protagonisti della vicenda due fidanzati, che a casa di lei - nel Medio Friuli - hanno inscenato una litigata di livello rusticano. 

I due hanno prima iniziato a cantarsele di santa ragione in cortile, gridando a tal punto da attrarre l’attenzione di diverse famiglie della zona, uscite di casa per capire che cosa stesse succedendo. Qualcuno, realizzando che la discussione era tutt’altro che amichevole, ha avvertito i carabinieri, ma nel mentre il litigio si è sviluppato, ovviamente in peggio. Il ragazzo è salito sull’automobile nuova di lei, dando il via a una serie di testacoda e finendo poi la sua performance contro il muro di cinta della casa, distruggendo il veicolo. 

Uscito dall’abitacolo il giovane ha continuato a inveire contro la fidanzata. Fortunatamente l’intervento dei militari dell’Arma ha scongiurato il fatto che la situazione potesse peggiorare ancora. Vedendo le divise i due si sono tranquillizzati, e il tutto è stato riportato alla calma. Sul posto anche il 118, per accertare il fatto che le condizioni dello stunt-man improvvisato fossero buone. Il ragazzo, pur reduce dall’impatto violento, non ha riportato alcuna ferita. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trans nuda in mezzo alla strada, un carabiniere chiede 1 milione di risarcimento danni

  • Dà fuoco al marito cospargendolo di benzina, è madre di due ragazzi udinesi

  • Delitto Orlando, Mazzega si è suicidato

  • Schianto mortale sulla Ferrata, perde la vita a soli 22 anni

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Terrore in pasticceria, i clienti si nascondono in bagno

Torna su
UdineToday è in caricamento