Villa Vicentina, auto contro un platano: due donne coinvolte rimangono ferite

L'incidente è avvenuto in mattinata: una cinquataquattrenne ha perso il controllo della propria vettura finendo contro un albero e rimbalzando addosso ad un'altra macchina

Una donna di 54 anni si è schiantata con la propria auto contro un platano a Villa Vicentina. L'incidente è avvenuto questa mattina attorno alle 8 e l'impatto della vettura contro la pianta è stato molto violento.

La donna stava percorrendo via Sant'Antonio quando ha perso coscienza e il controllo dell'automobile che è andata a finire addosso all'albero. Durante l'impatto, la vettura è entrata in contatto con un'altra macchina guidata da una donna di 36 anni che è rimasta ferita, seppur in maniera non grave. Dopo quest'ultimo urto, la vettura si è fermata addosso a un secondo albero.

La cinquattaquattrenne, come riporta il Messaggero Veneto, è stata liberata dall'abitacolo in cui era rimasta intrappolata e trasportata tramite elicottero all'ospedale di Udine: non sarebbe in pericolo di vita. La donna di 36 anni, invece, ha raggiunto con i sanitari l'ospedale di Palmanova.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Al via stasera su Sky la mini serie dedicata al Mostro di Udine

  • Cronaca

    Cerca di passare la frontiera con la carta d'identità ritoccata, arrestato

  • Cronaca

    FOTONOTIZIA "Salvini muori", la scritta sui muri della sede leghista

  • Cronaca

    "Treno fantasma" da Udine a Capriva, la procura avvia un'inchiesta

I più letti della settimana

  • La serie tv del Mostro di Udine dalla prossima settimana su Sky

  • Dopo le grandi città tursitiche, è Lignano a dotarsi del sistema di self check-in e check-out

  • Rissa fra giovani in piazza Matteotti

  • Ubriaco alla guida: provoca un incidente, scappa, perde la targa e si schianta

  • Camion incastrato nel sottopassaggio di piazzale Cella

  • Sposa un'italiana per il permesso di soggiorno e poi la picchia e la violenta

Torna su
UdineToday è in caricamento