Sono due giovani operai le vittime del grave incidente autostradale

A perdere la vita sono stati il 28enne albanese Arjan Disha e il 34enne marocchino Jamal Amaadour, entrambi residenti in provincia di Treviso ma occupati da tempo in regione

Sono due giovani operai ad aver perso la vita nel terribile incidente accaduto questa mattina lungo l'autostrada A4 in direzione di Trieste, nel tratto compreso tra Villesse e Redipuglia, mentre si stavano recando al lavoro poco dopo le 7 di stamattina, all'altezza del chilometro 502. Il 28enne albanese Arjan Disha e il 34enne marocchino Jamal Amaadour, entrambi residenti in provincia di Treviso ma occupati da tempo in regione, erano a bordo della Fiat Bravo guidata da Disha quando, intorno alle 7 di questa mattina, l'auto ha sbadato per cause ancora da accertare - ma non è escluso un colpo di sonno dell'autista - scontrandosi violentemente contro un mezzo pesante con semirimorchio fermo in una piazzola di sosta. L'urto è stato violentissimo e per i due non c'è stato nulla da fare, tanto che all'arrivo dei soccorsi, il personale del 118 non ha potuto far altro che constatarne il decesso. La vettura, completamente accartocciata sotto il camion, è stata rimossa con molta difficoltà dai vigili del fuoco e dai soccorsi meccanici e anche a causa di quest'operazione si sono formate lunghe code.

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Le piscine a Udine e dintorni: dove andare per rinfrescarsi in acqua

  • Box doccia: tutti i rimedi e le soluzioni per pulirlo

  • Malga Montasio: tutto quello che c'è da sapere

I più letti della settimana

  • Sesso nudi in strada davanti a tutti in pieno giorno a Lignano, denunciati due giovani

  • Scossa di terremoto in Friuli

  • Anche due pizzerie udinesi nella classifica di 50 Top Pizza

  • Violenza sessuale su una bambina di 9 anni in un locale del Cividalese

  • Una mail ha distrutto le speranze di Gianpiero, "stadio del cancro troppo avanzato"

  • Mette in vendita la sua auto e si ritrova con 10mila euro in meno in tasca

Torna su
UdineToday è in caricamento