Incidente stradale a Resiutta, centauro finisce all'ospedale

Un 37enne di Mariano del Friuli è andato a sbattere, per cause ancora in fase di accertamento, contro la moto di un suo compagno di viaggio: trasportato al nosocomio di Tolmezzo

Incidente stradale a Resiutta. Il sinistro ha coinvolto due centauri e si è verificato alle 12.30 di oggi, lungo la statale 13 Pontebbana.

Il caso

Per cause ancora in corso di accertamento da parte dei carabinieri della stazione di Chiusaforte, due motociclette si sono scontrate, e uno dei conducenti è rovinato sull'asfalto riportando una lesione a un braccio, per cui è stato trasportato all'ospedale di Tolmezzo per accertamenti.

Il gruppo

Da quanto si è potuto appurare, i due facevano parte di un gruppo di motociclisti e mentre viaggiavano verso Tarvisio, al km 178+500 di Resiutta si è verificato l'incidente. Improvvisamente, il conducente di una delle moto ha perso il controllo, andando a sbattere con la parte posteriore del motociclo che lo precedeva, rovinando quindi a terra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo

Il centauro ferito, un uomo di 37 anni di Mariano del Friuli, è stato trasportato al nosocomio di Tolmezzo per accertamenti. La sua moto, invece, è stata recuperata dal soccorso stradale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

Torna su
UdineToday è in caricamento