Incidente aereo a Camino, il pilota indagato per la morte della madre

«Un atto dovuto, in una situazione di terribile e grave dramma familiare» ha dichiarato il procuratore capo di Udine, Antonio De Nicolo

Il 50enne ufficiale Piero Giovanni Gnesutta potrebbe farcela a salvarsi. Le sue condizioni restano gravi, ma ci sono buone speranze che possa riprendersi. Pilotava il velivolo schiantatosi sabato in località Pieve di Rosa, a Camino, sul quale la madre ha perso la vita la madre, la 72 Paola D’Aloisio, per la prima volta nella sua vita su un aereo

INCHIESTA. La Procura della Repubblica di Udine con tutta probabilità aprirà un fascicolo d’inchiesta, per omicidio colposo, a suo carico. «Un atto dovuto, in una situazione di terribile e grave dramma familiare» ha dichiarato il procuratore capo di Udine, Antonio De Nicolo. Tutta l’area della tragedia è stata posta sotto sequestro al pari dei resti del velivolo. Oggi sarà eseguita un’ispezione esterna del corpo della madre e, solo se si riterrà necessario, sarà disposta l’autopsia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Una stupefacente immagine del Friuli su "Le foto che hanno segnato un'epoca"

Torna su
UdineToday è in caricamento