Aprilia Marittima inaugura la stagione estiva

Diverse le autorità presenti oggi all'inaugurazione. Tra i temi trattati nell'occasione, la messa in sicurezza del tagliamento e l'inserimento di Aprilia in un'offerta turistica territoriale coordinata

L'inaugurazione

Ha preso ufficialmente il via questa mattina alle ore 11 la stagione turistica 2019 di Aprilia Marittima, nella suggestiva Piazzetta Imbarcadero, alla presenza dell’on. Vannia Gava, Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Ambiente, dell’Assessore Regionale al Turismo e alle Attività Produttive Sergio Emidio Bini, dei Consiglieri Regionali Mauro Bordin, Mauro Di Bert, Simone Polesello, Mariagrazia Santoro e Maddalena Spagnolo, del Vice Sindaco di Latisana Angelo Valvason, degli Assessori e Consiglieri comunali di Latisana, dei Sindaci e amministratori del territorio e del Presidente del circolo nautico Flavio Caramia.

L'inaugurazione

Dopo il tradizionale alzabandiera, a fare gli onori di casa il Vicesindaco di Latisana Angelo Valvason, che ha ricordato come il settore della nautica si sia ripreso, dopo aver subito gli effetti della crisi che avevano portato al mancato dragaggio del canale di accesso e delle darsene, causando una fuga dei diportisti. 
Grazie al lavoro svolto dagli operatori di Aprilia Marittima e con l’impegno profuso dall’allora Assessore Mariagrazia Santoro, la Regione è intervenuta, consentendo il ripristino della navigabilità anche per imbarcazioni a vela e yacht di grandi dimensioni.

Il Vicesindaco

“Ora chiediamo alla Regione di proseguire - ha dichiarato Valvason - come ha già fatto inserendo nella Legge Omnibus una norma per il rilancio della nautica da diporto, con la costante manutenzione delle vie d’acqua e alleggerendo le complicazioni burocratiche per il dragaggio degli specchi d’acqua per i privati.” Il Vicesindaco di Latisana, che ha “ben chiare le opportunità che caratterizzano l’economia, le potenzialità e le risorse del territorio”, ha sottolineato come l’Amministrazione si sia adoperata dotandosi di un piano di azione strategico che contiene gli obiettivi e le azioni da svolgere per il rilancio del territorio anche in chiave turistica, e che vedranno il coinvolgimento degli imprenditori e dei portatori di interesse.

“Possiamo guardare al futuro di Aprilia Marittima con ottimismo”, ha dichiarato. In aggiunta a ciò, Valvason ha ricordato la realizzazione dell’infrastruttura in fibra ottica di Aprilia Marittima che permette di dare risposte sul tema della connettività internet agli operatori.

Infine, il Vicesindaco ha messo in evidenza come il progetto di valorizzazione turistica del territorio debba prevedere “l’integrazione di Aprilia Marittima all’interno di un sistema territoriale di sviluppo dell’offerta turistico-ricettiva eco- sostenibile, che come elementi caratterizzanti ha da un lato la Laguna e dall’altro l’asta fluviale del Tagliamento, che deve essere una risorsa e non un problema.

La questione Tagliamento

E proprio su quest’ultimo tema, Valvason ha ribadito la necessità di un ulteriore messa in sicurezza del Tagliamento, che rappresenta uno degli obiettivi fondamentali per l’Amministrazione. All’intervento di Valvason è seguito quello dell’assessore Sergio Bini, che si è espresso sulla darsena di Aprilia Marittima “che rappresenta, con il più alto numero di posti barca rispetto ai chilometri di costa, un’opportunità importante di sviluppo economico attraverso il settore nautico, che sta crescendo molto in questi anni. La Regione - ha assicurato - continuerà a investire per accrescere la sua attrattiva, soprattutto favorendo la crescita dei servizi”.

Successivamente ha preso la parola l’on. Vannia Gava, che sul tema della sicurezza del Fiume Tagliamento sollecitato da Valvason, ha assicurato la convocazione di un tavolo di lavoro, in quanto “occorre dare certezze a chi investe” e l’impegno è quello di “fare sintesi”, nella certezza che “sostenibilità e sviluppo possono andare d’accordo”.
L’evento, realizzato in collaborazione con il Circolo Nautico di Aprilia Marittima e l’Associazione Pro- Latisana, è proseguito con la premiazione di quattro operatori, scelti tra imprenditori e maestranze, che hanno contribuito nel tempo allo sviluppo della località: Diego Rossinelli, Mauro Salvadori, Sabine Bianchin e Marina Bianchin.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

Torna su
UdineToday è in caricamento