Villa Vicentina: sventato un altro furto alla caserma Bafile

I carabinieri, a distanza di pochi giorni dal precedente episodio del tentativo di furto di termosifoni, hanno arrestato un gruppo di tre persone intente a portarsi via i cavi elettrici dell'edificio dismesso

Un gruppo di malintenzionati aveva preso di mira la caserma "Bafile" di Villa Vicentina, colpita solo quattro giorni fa da un altro tentativo di furto, ma come nel primo caso sono stati scoperti e smascherati.

Se nel primo caso l'obiettivo dei ladri erano termosifoni di ghisa, nel secondo l'oggetto del desiderio erano i cavi elettrici, con tutta propabilità per impossessarsi del rame all'interno, merce particolarmente pregiata nell'ultimo periodo.

I carabinieri li hanno scopert e arrestati  alle 13.00 di martedì. Si tratta di A.B., 39enne latisanese, F.M., 31enne di Sesto al Reghena originario di Galatina (LE) e I.M., 26enne romano residente a Latisana. I tre sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.

Oltre al recupero della refurtiva gli uomini dell'Arma hanno sequestrato numerosi attrezzi atti allo scasso
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • Quando si possono accendere i termosifoni: tutte le date città per città

  • Le migliori pasticcerie di Udine secondo TripAdvisor

  • Via Roma, si attacca alla fondina di un poliziotto e cerca di prendergli la pistola

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

Torna su
UdineToday è in caricamento