Tarcento: a Coia la terra frana ancora, tre ordinanze di evacuazione

Dopo l'incubo del 2014 nuovi smottamenti nella riviera tarcentina

Era il 2014 quando a Tarcento e precisamente nelle frazioni di Coia, Sedilis, Zomeais e Sammerdenchia la terra franò. Le colline si trasformarono in fiumi in piena dove acqua e melma raggiunsero valle trasportando con loro tutto ciò che incontrarono lungo il loro tragitto e minando la solidità di case e villette affacciate sulla riviera tarcentina. Danni ingenti che portarono alla formazione di un Comitato Frane che da allora monitora e controlla il territorio e ad interventi urgenti messi in atto dalla protezione civile in collaborazione con l’amministrazione comunale. 

VIDEO: Le immagini dalla zona a rischio

Nuovi smottamenti

Frana smottamento Coia Tarcento 2017-2A tre anni da quelle lunghe giornate di pioggia e paura che portarono alla conta di 44 smottamenti, il versante già “malato” di Coia fa nuovamente preoccupare. Per tre abitazioni è scattato l’ordinanza di evacuazione emessa dal comune in via preventiva, ma i tarcentini interessati pare non abbiano nessuna intenzione di lasciare le proprie dimore.

In riviera

La prima abitazione è collocata in via Zucchia dove un’ampia crepa ha spezzato un lungo muro portante in cemento. Già da ieri sono iniziate alcune opere di alleggerimento, con la rimozione della terra dal giardino dell’abitazione di via Zucchia, che dovrebbero ridurre la pericolosità dell’area e a cui probabilmente si dovrà unire il risanamento o addirittura il rifacimento del muro di contenimento. 

A valle

La situazione mina anche la stabilità a valle, dove due case di via Noglareda hanno ricevuto la medesima ordinanza con nuove proteste: nessuno vuole lasciare la propria abitazione tanto più che tutto è stato costruito con le carte in regola. Una vicenda che farà discutere anche nei prossimi giorni dove si spera che il buonsenso abbia il sopravvento per evitare conseguenze ben più gravi.

La frana sulla collina Coia del novembre 2014 

Potrebbe interessarti

  • Post-sbornia: i rimedi per stare meglio dopo una bevuta

  • I sintomi, i rimedi e le cure per il morso del ragno violino

  • Quanto bisogna aspettare prima di fare il bagno?

  • E' vero che le zanzare preferiscono pungere certe persone rispetto ad altre?

I più letti della settimana

  • È friulano il migliore giovane neurologo d'Europa

  • Schianto mortale in Slovenia, perde la vita un 48enne friulano

  • Bambina di due anni trova una bomba scavando una buca in spiaggia

  • Ecco chi sono i rapinatori: quattro uomini con base a Passons

  • Da lunedì chiusa un'uscita autostradale per cinque mesi

  • Scompare da casa e tenta il suicidio, i poliziotti la salvano per miracolo

Torna su
UdineToday è in caricamento