Niente carcere per Francesco Mazzega, resta ai domiciliari

Il reo confesso dell'omicidio della giovane Nadia Orlando resta a casa dei genitori a Muzzana del Turgnano

Francesco Mazzega resta agli arresti domiciliari. Il 37enne di Muzzana del Turgnano, accusato dell'omicidio della fidanzata Nadia Orlando, 21 anni. La prima sezione penale della Cassazione ha respinto il ricorso della Procura della Repubblica di Udine contro la decisione del Tribunale del Riesame di Trieste del 29 agosto scorso, di sostituire la custodia cautelare in carcere con i domiciliari con braccialetto elettronico. Mazzega si trova a casa dei genitori a Muzzana del Turgnano. Il 1 agosto del 2017 si era presentato al Comando della Polizia stradale di Palmanova, dopo aver girato tutta la notte con il cadavere della giovane donna al suo fianco, sul sedile del passeggero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Scritta ingiuriosa prima della partita, operai all'opera per eliminarla

Torna su
UdineToday è in caricamento