La Fondazione Friuli e l'Istituto Bearzi insieme per rilanciare l'occupazione giovanile

Corsi di robotica, preparazione cv, simulazione colloqui e training con le aziende per gli studenti. Il progetto "BearziSal" ha prodotto nel 2017 il 100% dell'occupazione tra i giovani frequentanti. Statisticamente, ogni futuro diplomato, avrà circa 4 aziende che lo vorranno a lavorare

I ragazzi dell'Istituto Bearzi

Si chiama “Bearzi Sal” ed è la nuova offerta formativa dedicata agli studenti, nata con il sostegno della Fondazione Friuli, da sempre attentaalla formazione ed alla cultura e già presente in numerosi iniziative del Istituto. La partnership tra Fondazione Friuli e l’istituto Bearzi è una realtà già consolidata da diversi anni. Obiettivo finale è quello di promuovere la formazione degli studenti e l’occupazione sul territorio.

Il progetto

Il nuovo progetto, che coinvolge le classi seconde e del triennio, prevede la possibilità per gli studenti di avvicinarsi con strumenti concreti al mondo del lavoro: dal patentino pneumatica e robotica ai corsi Android, Wordpress e Stampante 3D il tutto sotto al coordinamento delle agenzie per il lavoro e l’azienda Schneider di Strezzano.

Punto di forza di questa offerta è anche il servizio di orientamento offerto dalle agenzie per il lavoro direttamente agli studenti nella fase più delicata della loro formazione, quella che poi li porterà alla scelta della loro professione.

Le classi coinvolte

Saranno 150 in tutti i ragazzi coinvolti nel progetto che vivranno quindi a stretto contatto con imprenditori e realtà territoriali al fine di trasformare la conoscenza in competenza presentandosi sul mercato del lavoro odierno in maniera completa e con una solida preparazione.

Statisticamente, secondo i dati degli anni precedenti, ogni futuro diplomato avrà circa 4 aziende che lo vorranno a lavorare creando quindi nuovi posti di lavoro e possibilità per i giovani. Nel 2017 tutti i frequentanti infatti hanno trovato un occupazione o risultano essere iscritti regolarmente all’università.

La domanda del mercato

Gettonatissima la richiesta di giovani diplomati in meccanica industriale, settore nel quale le offerte di lavoro superano gli studenti in uscita nella città di Udine. Da marzo 2017 a marzo 2018 sono state infatti oltre 250 le offerte di lavoro dedicate al settore, secondo quanto riportano le statistiche raccolte dall’Istituto.

Un progetto importante che nasce, cresce e si sviluppa grazie alla collaborazione tra scuola e azienda in formula diversa rispetto a quella della comune alternanza scuola-lavoro e che dà possibilità concrete nel campo del lavoro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impresa edile ha lavori fino ad aprile 2020 ma non trova operai: «Rischiamo di chiudere tutto»

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento