Filma il seno di una ragazza in un bar, rischia il linciaggio

Serata della festa della donna movimentata in un locale udinese. Per mettersi in salvo da un gruppo di persone inferocite un noto professionista è stato costretto a uscire dal locale con l'intervento della forza pubblica

Serata dell’8 marzo, festa della donna, locale in zona via Lovaria (nei dintorni della Procura) gremito - come d’abitudine -, clima di euforia e spensieratezza. A un certo punto però tutto viene interrotto da un battibecco, che in pochi minuti si fa decisamente acceso. Una ragazza mette alla berlina un frequentatore del locale per averle filmato il seno.

Non gradisce affatto e lo fa presente con forza. Nel giro di poco tempo la donna trova la solidarietà di altri avventori e il “videomaker” - conosciuto professionista nell’ambito della comunicazione - si vede costretto, suo malgrado, ad abbandonare il posto. Per farlo non è sufficiente guadagnare in autonomia l’uscita, ma deve intervenire la forza pubblica per tenere gli animi, che si erano esasperati oltre il limite, a bada. Sul posto sono così arrivati i carabinieri, che hanno riportato la situazione alla calma e permesso all’uomo di tagliare la corda. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Taylor Mega fa il dito medio alla Polizia, cacciata in diretta da Canale 5

  • Nota artigiana udinese scompare da casa: l'appello del fratello

  • Decine di chili di pesce e carne scaduti al ristorante e serviti ai clienti

  • Martignacco, sequestrati 100 chili di pesce al ristorante

  • Addio al dottor Sacco, per anni un riferimento del reparto di oncologia

  • Due fotografi friulani tra i migliori al mondo nell'immortalare i matrimoni

Torna su
UdineToday è in caricamento