Filma il seno di una ragazza in un bar, rischia il linciaggio

Serata della festa della donna movimentata in un locale udinese. Per mettersi in salvo da un gruppo di persone inferocite un noto professionista è stato costretto a uscire dal locale con l'intervento della forza pubblica

Serata dell’8 marzo, festa della donna, locale in zona via Lovaria (nei dintorni della Procura) gremito - come d’abitudine -, clima di euforia e spensieratezza. A un certo punto però tutto viene interrotto da un battibecco, che in pochi minuti si fa decisamente acceso. Una ragazza mette alla berlina un frequentatore del locale per averle filmato il seno.

Non gradisce affatto e lo fa presente con forza. Nel giro di poco tempo la donna trova la solidarietà di altri avventori e il “videomaker” - conosciuto professionista nell’ambito della comunicazione - si vede costretto, suo malgrado, ad abbandonare il posto. Per farlo non è sufficiente guadagnare in autonomia l’uscita, ma deve intervenire la forza pubblica per tenere gli animi, che si erano esasperati oltre il limite, a bada. Sul posto sono così arrivati i carabinieri, che hanno riportato la situazione alla calma e permesso all’uomo di tagliare la corda. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dà fuoco al marito cospargendolo di benzina, è madre di due ragazzi udinesi

  • Schianto mortale sulla Ferrata, perde la vita a soli 22 anni

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Terrore in pasticceria, i clienti si nascondono in bagno

  • Lorenzo, una vita spezzata a soli 22 anni

  • Incidente mortale a Tarcento, la vittima è un 39enne di Majano

Torna su
UdineToday è in caricamento