Cosa si può fare e cosa no durante la fase due? Le Faq della Regione

Tutte le indicazioni su spostamenti, chiusure, aperture e attività motorie in Friuli Venezia Giulia in accordo con le normative sul contenimento dei contagi approvate dal Governo

Molte e diverse le domande che ci si pone anche durante questa fase due circa le cose che si possono fare e quelle che, ancora, non sono permesse. Per poter fare un po' di chiarezza, oltre alle Faq presenti sul sito del Governo, anche la Regione Friuli Venezia Giulia ha aggiornato le proprie domande e risposte sull'emergenza sanitaria alla data di ieri, 13 maggio.

Spostamenti

Da lunedì 18 maggio l'autocertificazione potrebbe essere ufficialmente lasciata nel cassetto, in quanto gli spostamenti non dovranno essere più giustificati (se non per andare fuori regione). Sempre da lunedì, inoltre, si potranno vedere gli amici e non solo i parenti. Per ora, ci si può spostare sul territorio regionale anche per effettuare lavori in terreni di proprietà.

Lavoro

In caso di lavoratore trasfrontaliero, personale sanitario o equipaggi di trasporto passeggeri e merci non ci sono restrizioni negli spostamenti. Un lavoratore trasfrontaliero, comunque, può accedere al lavoro agile, sempre se il datore estero lo consenta e secondo le condizioni previste dalla legge che regola il contratto di lavoro. Lo stesso vale per chi risiede all'estero ma lavora in Italia.

Tra ombrelloni distanziati e accessi su prenotazione, come si andrà in spiaggia?

Spesa

In regione permane ancora la chiusura domenicale di supermercati, ipermercati e discount. Sono invece permesse le consegne a domicilio e il servizio per asporto anche nei giorni festivi di bar, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, ecc. Si può andare a fare la spesa anche in un supermercato e mercato che si trova in un comune diverso rispetto a quello dove si risiede (dentro i confini regionali). Aperte anche le lavanderie a gettoni (anche nei giorni festivi).

Mascherina

È obbligatorio indossare la mascherina a copertura di naso e bocca (o una protezione diversa) ogni volta che si esce dalla propria abitazione. È importante osservare sempre anche la distanza interpersonale minima di un metro (due metri quando si svolgono attività sportive). La mascherina, invece, può non essere indossata quando si pratica attività sportiva in un luogo isolato. Si deve indossare, invece, nei negozi di generi alimentari e mercati e su tuti i mezzi di trasporto pubblico. In auto non si deve indossare se si è da soli o in presenza di persone conviventi. Ancora, per i bambini sono obbligatorie a partire dal sesto anno d'età.

Guanti

I guanti si devono utilizzare solo nei negozi di alimentari (anche mercati e supermercati) nei quali il cliente maneggia la merce. Negli altri negozi al dettaglio che possono restare aperti (librerie, cartolibrerie, librerie, negozi per bambini e neonati e lavanderie) è fatto obbligo, prima dell’accesso all’esercizio, di mettere a disposizione dei clienti guanti monouso e/o idonee soluzioni idroalcoliche per le mani.

Parti

I futuri papà, a contrario di quando disposto nella fase uno, ora possono assistere al parto rispettando comunque tutte le misure di sicurezza previste e a condizione che non si evidenzino sintomatologie sospette o i futuri papà non siano entrati in contatto con persone risultate positive.

Riaperture in Friuli Venezia Giulia il 18 maggio: l'elenco

Animali

Per quanto riguarda gli amici a quattro zampe, i servizi di toelettatura sono aperti (solo su appuntamento) ed è ammessa all'attività di dog sitting. Ancora, il cane può essere portato ad addestrare da un istruttore abilitato e ci si può recare al canile o al gattile per poter adottare un animale da compagnia.

Fiorai e prodotti agricoli

I fiorai e l'intera filiera dei prodotti agricoli sono aperti, sempre nel rispetto delle disposizioni previste per il contenimento dei contagi (contingentamento degli ingressi, rispetto delle distanze di sicurezza, utilizzo di dispositivi di protezione individuale).

Bar e ristoranti

Fino a lunedì 18 maggio, i bar, i ristoranti e gli agriturismi sono aperti solo per vendere bevande e alimenti da asporto evitando comunque file o assembramenti di clienti fuori dal locale. Il servizio è valido anche nei giorni festivi.

Studenti

Gli studenti possono spostarsi dalla propria residenza per raggiungere l'alloggio che occupano nella città dove ha sede l'ateneo a cui si è iscritti. Lo spostamento, però, è determinato da motivi di necessità se si trova all'interno della propria regione. Se, invece, non si soggiorna stabilmente in un nuovo domicilio, lo spostamento è precluso.

Spostamenti tra regioni

Gli spostamenti tra regioni, se non per motivi di necessità e di lavoro, sono vietati. Non si può ancora far visita a congiunti e fidanzati che abitano fuori regione.

Cimiteri

Ci si può recare in cimitero, anche in un altro comune rispetto a quello di residenza, seguendo le modalità stabilite dalle singole amministrazioni comunali.

Seconde case

Si può andare nelle seconde case assieme a un parente senza limiti di tempo.

Compravendita

Ci si può recare in un altro comune anche per visitare immobili da affittare/comprare, solo tramite appuntamento e se accompagnati da un agente immobiliare iscritto all'albo.

Barche

La navigazione è consentita da soli o in presenza di congiunti (partner conviventi, partner delle unioni civili, persone unite da uno stabile legame affettivo, parenti fino al sesto grado). Per quanto riguarda la pesca, questa è consentita sia dalle imbarcazioni che nelle acque interne e da terra (anche in compagnia di un congiunto). In questo caso, è obbligatorio indossare la mascherina se la pesca è svolta all'interno di centri abitati o in luoghi frequentati abitualmente da altri pescatori. Anche le immersioni sono ammesse.

Raccolta di funghi

La raccolta di funghi, erbe selvatiche e simili è consentita.

Moto

L'attività motociclistica è consentita sia per strada che su pista, anche in presenza di un'altra persona, purché convivente. È consentita anche la disciplina sportiva "fuoristrada".

Attività motoria

L'attività motoria può essere svolta anche in compagnia di persone esterne al proprio nucleo familiare, purché nel rispetto della distanza interpersonale di almeno due metri. Sono ammesse anche le passeggiate con i figli e si può raggiungere con l'auto o con i mezzi pubblici (obbligatorio indossare la mascherina) un posto dove poter svolgere attività motoria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rifiuti

Sono ammesse manutenzioni, sgomberi e pulizie della propria abitazione che comportano la produzione di rifiuti da portare al centro di raccolta del proprio comune (controllare sempre gli orari di apertura).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 15 luoghi da non perdere in Friuli Venezia Giulia

  • Friuli circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Tragedia a San Domenico, Francesca perde la vita a soli 23 anni

  • Il giovane udinese che vizia di lusso vintage Chiara Ferragni: la storia di Massimo

  • Coronavirus, aumentano anche in Fvg i positivi e nuovi contagi

  • Lei urina di fronte alla vetrina del ristorante all'ora dell'aperitivo, lui sfonda una porta

Torna su
UdineToday è in caricamento