Trascrizioni gay: Adele Palmeri e Ingrid Owens a Udine per ringraziare Honsell

La coppia, residente in Belgio, farà visita a Palazzo D'Aronco martedì 7 aprile

"Adele Palmeri, sua moglie Ingrid Owens e i figli Rosa e Luca, saranno in visita ufficiale dal Sindaco del Comune di Udine per ringraziare Honsell e la citta' per il sostegno ricevuto con la trascrizione del loro matrimonio omosessuale contratto all'estero, nei registri dell'anagrafe". Lo ha annunciato oggi Giacomo Deperu, presidente Arcigay Friuli e organizzatore dell'incontro.

La famiglia e' a Udine in questi giorni per le ferie di Pasqua in visita ai parenti udinesi. "Mogli e madri, con i loro due figli, accolte dal Primo Cittadino di Udine: una sfida per coloro che affermano che questo matrimonio 'non esiste"', ha commentato Deperu.

Palmeri e Owens incontreranno il 7 aprile il sindaco nella sede municipale e in seguito visiteranno il registro dell'anagrafe protagonista della nota vicenda della trascrizione del matrimonio omosessuale contratto all'estero, in seguito annullata dal Prefetto con un atto poi ritenuto non legittimo da una recente sentenza del Tar di Roma. "Da tempo voglio abbracciare il mio Sindaco - ha detto Adele Palmeri motivando questo incontro - che ha difeso la mia famiglia e la mia dignita', facendoci sentire cittadine di serie A; siamo davvero curiose - ha aggiunto - di vedere dal vivo quel registro nel quale il nostro matrimonio ha trovato un riconoscimento istituzionale anche a Udine".

(Fonte Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Mestre, 24enne di Osoppo muore per sospetta overdose

  • A 24 anni apre il primo e unico negozio in regione di alimentazione naturale per cani

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Scritta ingiuriosa prima della partita, operai all'opera per eliminarla

Torna su
UdineToday è in caricamento