Pericolo vibrazioni negli uffici comunali di viale Duodo: domani saranno chiusi

I tecnici comunali sono al lavoro per definire esattamente le cause dei movimenti. Non ci sono comuunque segni di disagio statico, né di fessurazioni o lesioni alle pareti

Ancora chiuso per verifiche tecniche l'edificio comunale che ospita alcuni uffici dei Servizi sociali in viale Duodo a Udine. Lo stabile, costruito una decina di anni fa secondo i criteri antisismici, era stato cautelativamente evacuato nella tarda mattinata di venerdì dal responsabile della sicurezza di palazzo D'Aronco in seguito ad alcune segnalazioni di vibrazioni.

I tecnici del Comune sono infatti al lavoro per capire le cause e confermare, così come verosimilmente si suppone, che le vibrazioni siano state provocate da un pesante rullo compattatore utilizzato nei giorni scorsi in un cantiere privato in via Marangoni, esattamente alle spalle dell'edificio comunale. Anche i successivi accertamenti, effettuati nella giornata di oggi, hanno comunque confermato che non ci sono segni di disagio statico, né di fessurazioni o lesioni alle pareti. Per appurare definitivamente la relazione causa-effetto tra l'utilizzo del rullo compattatore e le vibrazioni, tuttavia, sarà necessario effettuare una prova con un rullo esattamente uguale utilizzato dalla ditta del cantiere di via Marangoni, ma non più in possesso della ditta stessa.

Nel frattempo è stato messo in atto il piano di riallocazione del personale in servizio in viale Duodo. Domani, dunque, circa la metà dei dipendenti in forza nello stabile, una trentina in tutto, non saranno in servizio, mentre la restante metà sarà spostata tra via Micesio, via Stringher e via Savorgnana. Nello specifico, allo Sportello Unico dei Servizi Sociali di via Micesio sarà operativa la segreteria dell'assessorato e gli uffici che si occupano dell'erogazione della “Misura attiva di sostegno al reddito”. Nelle altre due sedi, invece, andrà il personale che si occupa della “assistenza economica” e della “emergenza abitativa”. Gli sportelli che si occupano delle sole pratiche amministrative per l'inserimento delle case di riposo, invece, non saranno in servizio. Nella giornata di oggi, inoltre, si è provveduto all'allestimento delle postazioni dei lavoratori che possono utilizzare la rete internet e il server dati. Mansioni, dunque, che possono essere svolte tramite connessione di rete in qualsiasi sede, anche se sono già stati individuati gli spazi dove allocare tutti i dipendenti che lavorano in viale Duodo. Nell'eventualità che le verifiche dovessero prorogarsi ancora, infine, si cercherà di far rientrare anche la restante parte del personale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude il Caffè dei Libri. Per i titolari è stato "un incubo crudele"

  • Taylor Mega fa il dito medio alla Polizia, cacciata in diretta da Canale 5

  • Pianista prodigio friulana a 10 anni rappresenterà l'Italia ad Amburgo

  • Decine di chili di pesce e carne scaduti al ristorante e serviti ai clienti

  • AAA Gestore di rifugio montano cercasi

  • A Udine Rc auto più basse del 7%: il record va a una donna che guida una Yaris

Torna su
UdineToday è in caricamento