Allarme bomba, scoperti gli autori del "pacco sospetto"

Sono due fratelli, uno di 30 e l'altro di 28 anni, residenti nella zona dove è stato trovato l'involucro e appassionati di guerra simulata

La zona di via Bariglaria a Beivars

Che non si trattasse di una bomba si era capito subito. Restava solo da chiarire chi avesse piazzato lì, lungo via Bariglaria a Beivars, un involucro con la scritta "demolition charge", vale a dire carica esplosiva. Gli uomini della Questura hanno chiarito anche questo interrogativo. A lasciare lì il presunto "pacco bomba" (anche se la presunzione è durata davvero poco) sono stati due fratelli - uno di 30 anni e l'altro di 28 - residenti in zona. È possibile che l'abbiano smarrito e che il deposito non fosse stato volontario. Sono stati entrambi denunciati per procurato allarme. La coppia è appassionata di soft-air e guerra simulata. Nella loro abitazione gli agenti hanno trovato un pacco simile a quello scoperto ieri sul ciglio della strada, con la stessa scritta e lo stesso contenuto. Non è ancora chiaro quale fosse il materiale presente nel pacco e spacciato per esplosivo, ma dagli ambienti investigativi si rafforza l'ipotesi che si possa trattare di argilla per ceramisti.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impresa edile ha lavori fino ad aprile 2020 ma non trova operai: «Rischiamo di chiudere tutto»

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento