«Le donne udinesi bevono moltissimo»: fa discutere l'opinione di un giornalista

Camillo Langone - su 'Il Foglio' - apostrofa l'universo femminile di Udine come un ricettacolo di grandi divoratrici di vino bianco, vino rosso e spritz, e definisce la città "Capitale della bellezza femminile e della cultura della morte"

"Bevono moltissimo, a casa e in osteria, vino bianco, vino rosso e spritz, prima dei pasti, durante i pasti e dopo i pasti, le donne di Udine: forse per consolarsi della gran probabilità di arrivare alla menopausa senza diventare madri".

E' l'opinione del giornalista Camillo Langone che, in una rubrica su Il Foglio, definisce così le donne udinesi in seguito ad una vista nel capoluogo friulano.

Langone definisce Udine come "capitale della bellezza femminile e della cultura della morte". Esalta le donne friulane, definendole "Tanto belle, tanto alte e tanto bione" ritenendole altresì delle grandi bevitrici.

Quanto alla capitale della morte, il riferimento è a Loris Fortuna che «si è impegnato, con malthusiana coerenza, per la soppressione di vite troppo deboli per discuterne (feti, vecchi, malati)» e al caso di Eluana Englaro.

Screenshot 2015-10-08 12.41.45-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cede un pezzo di autostrada, A4 chiusa tra Porto e Latisana

  • Operaio trovato morto in casa a soli 42 anni

  • Tira un pugno in faccia ad una donna incinta e fugge, sconcertante episodio a Friuli Doc

  • Provoca i giocatori dell'Udinese, scatta il parapiglia e poi scappa

  • Scontro in A4, 23enne udinese incastrato nell'abitacolo di un'auto

  • Violento schianto in A34, muore bimba di quattro mesi

Torna su
UdineToday è in caricamento