Vigili urbani e divinità, don Olivo Bottos è il nuovo cappellano della Polizia locale

Novità spirituali a palazzo D'Aronco. Il prete è attivo anche a Godia e Beivars

Don Olivo Bottos

I vigili hanno bisogno di una guida spirituale e il Comune gli viene incontro nominando – in accordo con arcivescovo e prefetto – una figura ad hoc. Don Olivo Bottos è il nuovo cappellano della Polizia locale del Comune di Udine. A poco più di 33 anni di sacerdozio – è stato ordinato il 7 dicembre del 1986 – il curato aggiunge così un nuovo incarico alla sua esperienza canonica. Don Bottos non opererà in esclusiva. I vigili se lo dovranno infatti dividere con la Polizia di Stato, con cui collabora da tempo, e le parrocchie di San Giacomo Apostolo a Beivars e San Giovanni Battista a Godia. Nella frazione confinante con il comune di Povoletto il prete ricopre anche il ruolo di presidente pro tempore della celebre “Sagra delle patate”. La scelta della nuova guida è stata giustificata con ironia dal sindaco Fontanini: «I nostri vigili – ha detto il primo cittadino –, tormentati dalle notizie sulla stampa riguardo la sosta selvaggia, hanno chiesto aiuto allo Spirito Santo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spiagge d'acqua dolce in Friuli: ecco dove fare il bagno

  • Aumentano i contagi in Croazia: Lubiana pensa a toglierla dall'elenco dei paesi "sicuri"

  • Moto contro auto a Udine, centuaro in ospedale in gravi condizioni

  • Colto da un malore in moto, deceduto un uomo

  • Spara due volte alla moglie poi si toglie la vita, gravissima una donna originaria di Lusevera

  • Vicenda "Centro stupri", chiuso per 15 giorni anche il ristorante di San Daniele

Torna su
UdineToday è in caricamento