Scempio al Ponte Romano: montagne di rifiuti vicino al Natisone

Una discarica a cielo aperto appare da giorni a pochi metri dalla cascata di Premariacco

La zona del Ponte Romano è da sempre una meta molto frequentata da bagnanti o dagli amanti del fiume; un posto ideale per chi ha poco tempo e non vuole arrivare fino a Grado o Lignano per un tuffo e un po' di refrigerio. Il paesaggio, la grande cascatella, la lunga forra e il vecchio mulino, dismesso e un po' nascosto, contribuiscono a creare un fascino particolare alla nota "spiaggia" di Premariacco. Un paesaggio magico, insomma, se non fosse che poi arriva la maleducazione di alcuni vandali a rovinare quello che la Natura e i nostri avi ci hanno consegnato.

La firma degli ignoranti

Da alcuni giorni sono infatti apparsi i segni dell'inciviltà più becera, a soli pochi metri dalla riva del Natisone. Chili e chili di rifiuti, un po' ammassati, un po' sparpagliati, sono stati lasciati nella vicina boscaglia a marcire. L'assurdità del gesto è che a pochi metri dalla discarica, sulla strada asfaltata d'accesso al fiume, ci sono un paio di bidoni.  Insomma, una scena vergognosa che ci ha segnalato Ivan, un nostro lettore rumeno: "L'immondizia è presente da diversi giorni - ci ha scritto indignato - . Mi auguro che l'amministrazione comunale faccia dei controlli altrimenti gli incivili continueranno a gettare i rifiuti a terra e a calpestare la civiltà degli altri". 

In basso una nostra immagine d'archivio della spiaggia sul Natisone sotto il Ponte Romano di Premariacco

Spiaggia sul Natisone sotto il Ponte Romano di Premariacco-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Schianto fatale lungo la regionale 356, perde la vita un motociclista

Torna su
UdineToday è in caricamento