Professionista friulano nei guai, filmava le colleghe mentre erano in bagno

Sul cellulare del quarantenne trovati cinque video compromettenti

Aveva sistemato sopra la porta del bagno di un bar del centro di Udine un cellulare con il quale riprendeva le colleghe che si recavano alla toilette. Come riportato dall'Ansa il "guardone", un professionista friulano sulla quarantina, era stato sorpreso dalla dipendente di un locale che si era accorta di un telefonino che la puntava dal vetro installato sopra la porta del bagno. La donna era uscita subito dalla toilette e aveva sorpreso l'uomo  a cui aveva intimato di cancellare il video. Indignata davanti a tale gesto, aveva sporto anche denuncia alla Polizia che, lo scorso gennaio momento in cui avvenne il fatto, aprì un'indagine per interferenza illecita nella vita privata. Dall'analisi dei cellulari del professionista sono emersi cinque video che riprendevano alcune colleghe dell'uomo, immagini girate probabilmente la scorsa estate, all'interno del bagno nell'ambiente in cui lavora il quarantenne. Le attenzioni dell'uomo erano rivolte infatti soprattutto alle sue compagne di lavoro: una volta finita la registrazione il guardone montava i video con gli spezzoni che le riprendevano e li conservava all'interno del proprio cellulare.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento