La lascia e si fidanza con un'altra, la ex lo perseguita e viene denunciata

Il primo caso di stalking dopo l'entrata in vigore, il 9 agosto scorso, delle nuove norme del cosiddetto "codice rosso" per i reati di violenza domestica e di genere

Sono passati appena tre giorni dall'entrata in vigore delle nuove norme del cosiddetto "codice rosso" per i reati di violenza domestica e di genere e oggi è stata depositata in Procura a Udine la prima denuncia di una vittima di un reato di stalking.

I fatti

 La vittima è un uomo, un friulano tra i 30 e i 40 anni di età, che ha subito atti persecutori dall'ex compagna che pare non aver accettato la fine della loro relazione e l'inizio di una nuova relazione da parte dell'uomo. A confermarlo è stato il Procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo. «È uno dei tanti casi di reati di violenza di genere introitati. Non abbiamo al momento un aumento apprezzabile di denunce - spiega il Procuratore capo di Udine -. In media c'è un caso di denunce di stalking o maltrattamenti al giorno. Poi spetta ai magistrati valutare il grado di urgenza di ognuno». 

Il provvedimento

Il sostituto procuratore Maria Caterina Pace nelle prossime ore richiederà al giudice l'applicazione di una misura nei confronti della donna, che potrebbe subire il divieto di avvicinamento alla persona offesa e ai luoghi da lei frequentati. 

La proposta del Procuratore capo

«Bisognerebbe accompagnare le misure previste dalla nuova normativa con interventi di formazione della polizia giudiziaria e con l'affiancamento alla polizia giudiziaria di psicologi e mediatori culturali», ha affermato il Procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo. «Un sostegno psicologico servirebbe sempre in questi casi. Ma costa e chi lo paga? La repressione - ha aggiunto De Nicolo - non è sempre e solo l'unica via. Servirebbero, in questa materia come in altre, provvedimenti di prevenzione o di altro tipo ma costano e quindi non si fanno e ci si affida al potere 'taumaturgico' del magistrato. Non sempre il solo divieto basta o è efficace. Oltre l'80% tra coloro che hanno scontato l'intera pena solo in carcere. Circa il 20% tra chi ha goduto di misure extracarcerarie come ad esempio l'affidamento ai servizi sociali. Al cittadino cosa interessa? Che uno sconti fino all'ultimo giorno di galera? O che non delinqua più? La repressione inflessibile non è sempre una buona ricetta».

Potrebbe interessarti

  • Leva militare: come funziona a Udine

  • Cantinetta del vino in casa, quale scegliere

  • Viaggio in auto: come combattere il caldo

I più letti della settimana

  • Lignano, chiamano il taxi ma arriva qualcun altro

  • Ritrovata Lorena in uno stavolo di montagna: è viva ma semi incosciente

  • Si distendono a terra aspettando le auto mentre l'amica li filma, ragazzini rischiano l'investimento

  • Giornata no per i locali lignanesi, chiusi il Mr. Charlie e La Pagoda di Pineta

  • Va dal medico perché in sovrappeso, scopre di essere incinta al settimo mese

  • Ruba un'auto, sperona i carabinieri e poi cerca di rubargli la pistola, arrestato

Torna su
UdineToday è in caricamento