Demolito l“ex pollaio” del quartiere Aurora, al suo posto verde pubblico

Soddisfazione fra i residenti di via Dino Basaldella e via Riccardo Di Giusto che da lungo tempo chiedevano l'abbattimento della fatiscente struttura

“Finalmente, dopo anni di attesa, oggi è stato demolito il fabbricato fatiscente chiamato “ex pollaio”, situato in via Dino Basaldella”. Così l’assessore all’edilizia Alessandro Ciani. “Erano decenni - prosegue l’assessore - che i cittadini del quartiere Di Giusto chiedevano che la struttura fosse abbattuta e che si ponesse fine ad una situazione di degrado inaccettabile che non solo andava a vanificare l’impatto positivo dell’ampia area verde circostante ma che rappresentava un grave rischio per la sicurezza e la salute dei cittadini; l’ex pollaio era infatti da tempo diventato una vera e propria discarica abusiva in cui venivano gettati sostanze e materiali di ogni genere”.

I lavori che sono cominciati questa mattina sono stati affidati il 4 settembre; nella superficie dell’ex pollaio si svilupperà un prato in continuità con l’ampia area verde circostante.

“Personalmente - chiarisce Ciani - sono orgoglioso di avere contribuito al concreto miglioramento della qualità della vita dei cittadini di un’area che merita di diventare sempre più sicura, verde e a misura di famiglia”. Soddisfazione anche dal consigliere con delega alla famiglia Giovanni Govetto, secondo il quale “l’attenzione alla famiglia passa anche attraverso interventi mirati e capaci di impattare positivamente sulla quotidianità dei bambini e dei genitori”.

Abbattimento ex pollaio-2

Potrebbe interessarti

  • Leva militare: come funziona a Udine

  • Cantinetta del vino in casa, quale scegliere

  • Viaggio in auto: come combattere il caldo

I più letti della settimana

  • Lignano, chiamano il taxi ma arriva qualcun altro

  • Ritrovata Lorena in uno stavolo di montagna: è viva ma semi incosciente

  • Si distendono a terra aspettando le auto mentre l'amica li filma, ragazzini rischiano l'investimento

  • Giornata no per i locali lignanesi, chiusi il Mr. Charlie e La Pagoda di Pineta

  • Va dal medico perché in sovrappeso, scopre di essere incinta al settimo mese

  • Ruba un'auto, sperona i carabinieri e poi cerca di rubargli la pistola, arrestato

Torna su
UdineToday è in caricamento