Cussignacco festeggia gli Alpini

Onorata la memoria delle penne nere

Ieri sera, presso l'auditorium di Cussignacco, è andato in scena lo spettacolo teatrale intitolato “Voci dalla trincea” interpretato dal gruppo del Reparto Storico Alpino Fiamme Verdi e dal Coro Picozza di Carpacco, diretto dal Maestro Martina Gorasso.

L'evento è il primo di una serie di incontri organizzati per festeggiare il 35° Anniversario di Fondazione del Gruppo Alpini di Udine Cussignacco e 3° Raduno della Sezione A.N.A di Udine. La rappresentazione mette in scena i tragici episodi della grande guerra, attraverso le letture della corrispondenza da e per il fronte, accompagnati dai canti eseguiti a cappella dal Coro Picozza. La lettura di una lettera in particolare cattura maggiormente l'attenzione, scritta da un tenente caduto durante una battaglia e consegnata proprio il giorno prima ad un soldato per farla recapitare alla sua famiglia. Questa busta giungerà a destinazione soltanto 40 anni dopo durante il rinvenimento del corpo del soldato al quale era stata affidata, perché anch'esso caduto sotto i bombardamenti e poi disperso. Mentre il Coro Picozza intona la bella canzone “Monte Pasubio” sul palco gli attori interpretano momenti di quotidianità vissuti nelle trincee, negli ospedali, a casa durante le lunghe attese per il ritorno del proprio famigliare partito verso la guerra. Uno spettacolo molto intenso ed emozionante presentato da Rita Bragagnolo.

La serie di incontri prosegue nelle giornate di oggi e domani e sono aperti a tutto il pubblico. Sabato 1 settembre alle ore 10 sarà inaugurata una mostra di divise storiche, alle ore 16 ci sarà un'esibizione del Coro Primavera ex Allievi e alle 21 si svolgerà la rassegna corale con i cori A.N.A Ardito Desio, A.N.A. Sez. di Udine e “La Voce della Valle”.

Domenica 2 settembre alle ore 9 ci sarà il ritrovo presso la chiesa di Cussignacco da dove partirà il corteo con i figuranti in divisa e automezzi storici del “Reparto Storico Alpino Fiamme Verdi”. Alle 10,30 avverrà l'alzabandiera presso il monumento ai caduti e alle 11,15 sarà celebrata la Santa Messa con la lettura dei nomi degli ultimi caduti della grande guerra e consegna delle medaglie commemorative ai parenti. La cerimonia si concluderà con la distribuzione del “rancio” alpino accompagnato dalla musica de “I Splumats”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dà fuoco al marito cospargendolo di benzina, è madre di due ragazzi udinesi

  • Delitto Orlando, Mazzega si è suicidato

  • Schianto mortale sulla Ferrata, perde la vita a soli 22 anni

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Terrore in pasticceria, i clienti si nascondono in bagno

  • Lorenzo, una vita spezzata a soli 22 anni

Torna su
UdineToday è in caricamento