Emozioni con il volo acrobatico in parapendio sul lago dei Tre Comuni

La competizione del circuito Coppa del Mondo di acrobazie in parapendio si concluderà a Ferragosto regalando emozioni ad alta quota

Atterraggio sul lago dei Tre Comuni - Foto Andrea Ioan

E' approdata a Gemona e Trasaghis anhe quest'anno Acromax V, la competizione "aerea" parte del circuito di Coppa del Mondo di Acrobazia in Parapendio che  rappresenta la massima espressione del Volo Acrobatico.

I parapendisti coloreranno il cielo sopra al lago dei Tre Comuni fino a Ferragosto, quando verrà decretato il vincitore con una giornata di sessioni libere per gli appassionati. La gara, che si svolge in più tappe, è ufficialmente riconosciuta dalla FAI (Federazione Aeronautica Internazionale) e dall’Aero Club Italia.

I piloti che vi partecipano ricoprono le migliori posizioni a livello Mondiale e superano una selezione che li porta ad essere i primi cinquanta best pilots.

Nella splendida cornice del Lago dei Tre Comuni, dal decollo del Monte San Simeone a 1200mt, hanno preso vita indimenticabili duelli aerei a colpi di manovre mozzafiato al limite della fisica, dove  accelerazioni e forza di gravità sembrano piegarsi al talento e alla creatività dei piloti fino all'atterraggio in zattera galleggiante sulla superficie del lago, a garantire lo spettacolo fino all'ultimo.

Acromax regala ogni anno ai turisti del Lago di Cavazzo uno spettacolo incredibile che costringe tutti a restare a naso all'insù per poter godere delle straordinarie acrobazie aeree dei gareggianti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Schianto fatale lungo la regionale 356, perde la vita un motociclista

Torna su
UdineToday è in caricamento