Maxi controllo in borgo stazione: cibo scaduto, droga abbandonata a terra, pregiudicati e ubriachi alla guida

I carabinieri hanno controllato a tappeto le vie del quartiere, chiedendo la chiusura di un locale e identificando 130 persone. Trovati diversi grammi di stupefacente abbandonati e riscontrando irregolarità amministrative e frodi in commercio

I Carabinieri hanno passato al tappeto Borgo Stazione: locali, esercizi commerciali e i locali delle stazioni di treni e corriere sono stati passati al setaccio dai militari della Compagnia di Udine, che hanno lavorato insieme ai carabinieri del Nas e del Nucleo ispettorato del lavoro, oltre che con l'aiuto dei cani antidroga del Nucleo cinofili di Torreglia (Padova). Oltre alla Compagnia di Udine, hanno partecipato al controllo i carabinieri delle stazioni di Feletto Umberto, Martignacco e Udine Est. Diverse denunce, una chiusura e centinaia di persone fermate.

I controlli

I carabinieri, sotto il coordinamento del tenente Antonio Tomaiuolo, hanno passato al setaccio il quartiere controllando marciapiedi, aree verdi, auto ed esercizi commerciali di via Aquileia, piazzale D'Annunzio, viale Leopardi, viale Europa Unita, via Roma, viale delle Ferriere, via Ciconi, via Battistig, via Percoto.

Pullman Bar

Sono stati tre i locali all'interno dei quali si sono riscontrate irregolarità di vario tipo. Al Pullman Bar di via Leopardi, gestito da un uomo di 50 anni cinese residente in città, sono state riscontrate si irregolarità amministrative che penali. Lo stesso proprietario è stato dunque denunciato in stato di libertà, per frode in commercio. Nel locale sono state trovate condizioni igienico sanitarie carenti, con alcuni alimenti conservati in cattivo stato, che sono stati così sequestrati. Inoltre i carabinieri hanno verificato che l'impianto di videosorveglianza è stato installato senza autorizzazione. Sull'asfalto nell'area antistante al locale, infine, sono stati trovati 16 grammi di hashish. A carico del bar è stata proposta la chiusura, ai sensi dell'articolo 100 del Tulps, anche a causa della presenza di numerosi pregiudicati all'interno del locale stesso.

Altre irregolarità

Altra sostanza stupefacente è stata rinvenuta davanti al Papi bar di via Roma, gestito da un uomo di 59 anni di origini campane, residente in provincia di Udine. Abbandonati dagli avventori, sono stati trovati 1,60 grammi di hashish e 0,55 grammi di marijuana. Anche sul pavimento del bagno del "Buonissimo pizza e kebab", sempre di via Roma, gestito da un 32enne pakistano residente in provincia di Udine, sono stati trovati 0,2 grammi di hashish. 

Le denunce

In tutto sono state identificate 130 persone, i veicoli controllati sono stai 25, di cui 7 hanno preso una multa per violazione del codice della strada. Le sanzioni amministrative per irregolarità igienico sanitarie comminate dal Nas ammontano a un totale di 2500 euro. 

Diverse le persone denunciate: due donne, una di 52 anni di origine bulgara, una di 35 anni di origine rumena, entrambe in Italia senza fissa dimora, sono state denunciate per violazione del divieto di ritorno dal Comune di Udine. Anche un uomo di 39 anni del Niger è stato denunciato per inottemperanza al decreto di espulsione notificatogli nel 2019. Infine, sono stati fermati e deferiti tre uomini di 23, 26 e 32 anni, tutti italiani e residenti in provincia, per guida in stato di ebbrezza alcolica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Clima impazzito: un temporale di neve imbianca il Friuli

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

Torna su
UdineToday è in caricamento