Come rivalutare il pane raffermo: l'idea arriva da Gemona

Il panificio Cragnolini propone un contest per dare valore a quel pane che normalmente è destinato alle galline

In tempi di crisi anche il pane raffermo si rivaluta: e se, nella cultura contadina, viene principalmente destinato al pasto delle galline ora, grazie ad una simpatica iniziativa deI Panificio di Gemona Cragnolini, questo alimento sottostimato potrà guadagnarsi la giusta notorietà.

Per tutta l'estate Cragnolini propone una sfida a colpi di ricette a base di pane raffermo dal titolo “Pane raffermo…non solo alle galline”. Il protagonista del gioco è il pane vecchio di cui pochi conoscono le possibilità di riutilizzo per realizzare piatti golosi e genuini. 

Per questo Enzo Cragnolini propone il contest al quale tutti possono partecipare suggerendo la propria ricetta creativa e soprattutto gustosa. “Sono fornaio, ed anche mio padre lo era, perciò ho una sorta di devozione per il pane. Ho trovato stimolante e  simpatica l’idea di dare il giusto valore ad un prodotto che, seppure trasformato dal  tempo, conserva le sue caratteristiche di artigianalità e genuinità” riferisce Enzo che, insieme a sua sorella Antonella, è il titolare dell’azienda.

C’è tempo fino a fine agosto per pubblicare sulla pagina Facebook del Panificio Cragnolini o consegnare brevi manu nelle due sedi di via Osoppo 5 e via XX Settembre 22 a Gemona del Friuli, la ricetta ideata. La più gustosa diventerà una star perché finirà agli onori della cronaca e garantirà al vincitore una lauta degustazione di pane, questa volta, però, fresco.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • È friulano il miglior tiramisù d'Europa

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Si accorge del monossido e salva i colleghi dall'intossicazione mortale

Torna su
UdineToday è in caricamento