Consorzio agrario Fvg: il coronavirus non ferma i dipendenti al lavoro per la stagione agricola

Ermacora:"L'agricoltura non si può fermare e noi diamo il nostro contributo. Ai consumatori dico: comprate prodotti locali"

Le aziende agricole, nonostante l'emergenza sanitaria in atto, si preparano a tornare nei campi per le tipiche operazioni di semina primaverili.

In aiuto al territorio

Ma oltre al lavoro sui campi, i mezzi tecnici di proprietà degli agricoltori sono stati messi a disposizione anche delle autorità, a partire dai comuni, per effettuare le opere di disinfezione del territorio, utilizzando le proprie attrezzature di irrorazione.

Nessun blocco

Sia l'agricoltura, sia l'allevamento vanno avanti e, assieme a loro, prosegue anche il consorzio agrario Fvg, che rappresenta la più grande impresa regionale del settore. Con oltre 220 dipendenti e 2.200 soci, l’azienda di Basiliano continua con determinazione a lavorare per le imprese fornendo loro tutto ciò di cui necessitano: dai seminativi all’assistenza tecnica.

Il presidente

“In questo momento di grande difficoltà - afferma il presidente del consorzio Dario Ermacora - l’agricoltura non può fermarsi e noi con lei. Dobbiamo andare avanti e continuare a offrire alle imprese, tanto agricole quanto zootecniche, il nostro supporto e contribuire affinché non si interrompa il fondamentale flusso agroalimentare”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rispetto delle disposizioni

Le attività lavorative avverranno nel pieno rispetto delle disposizioni previste dal protocollo del governo sul contenimento del coronavirus nei luoghi di lavoro: dalla sanificazione di uffici e punti vendita, alle distanze minime da tenere tra dipendenti, lavoratori ai quali va la riconoscenza della governance, del presidente Ermacora e del direttore Elsa Bigai: “Grazie per l’impegno e il senso di responsabilità con cui stanno affrontando la situazione”. Nel pacchetto di misure straordinarie attivate dal consorzio figurano anche la consulenza telefonica e le consegne a domicilio, così da ridurre al minimo i contatti tra lavoratori e clienti. “Speriamo il periodo di difficoltà passi presto - conclude Ermacora -. Speriamo che si riveli almeno un’occasione per rivalutare i prodotti locali che oggi soffrono la concorrenza di quelli che arrivano da fuori e soprattutto che si guardi finalmente all’agricoltura come a un settore strategico quale a tutti gli effetti è, ma che troppo spesso in questi ultimi anni è invece stato trascurato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aria salubre e sicura con la corretta manutenzione dei climatizzatori

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: chiarita la posizione del Paese

  • Un grande bar all'aperto: ecco la nuova Piazza San Giacomo a Udine

  • Coronavirus: quattro contagi in più a Udine, dodici in tutta la regione

  • Apre un nuovo locale: la focacceria Mamm si amplia e inaugura un forno bistrot

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

Torna su
UdineToday è in caricamento