Ferì due persone dopo aver sorpreso il marito a letto con l'amante: condannata

I fatti risalgono alla notte del 26 agosto del 2016. La donna è stata condannata a 4 anni e 4 mesi con le accuse di tentativo di omicidio, lesioni e minaccia

Non avendo notizie del marito, era andata a cercarlo nella casa dei suoi genitori dove, tra l'altro, la coppia aveva a lungo abitato negli anni precedenti. Inizia così la vicenda che il 26 agosto del 2016 ha provocato il ferimento del suocero e della compagna di quest'ultimo e che oggi ha visto la condannata a 4 anni e 4 mesi di Diana, la sudamericana 31enne che quella notte, presa dall'ira, impugnò e usò un coltello.

Il ferimento

Quella notte Diana cercò di aprire la porta della stanza da letto dove dormiva il coniuge. Tutto quel trambusto, però, svegliò il suocero che riposava in una camera attigua e che uscì dalla stanza impugnando una pistola. Lei, adirata e fuori di senno, lo colpì con una lama all'altezza della gola e, non contenta, ferì anche la convivente del suocero accorsa in aiuto. L'uomo fu ricoverato in ospedale e sottoposto ad un delicato intervento chirurgico, mentre la nuora fu arrestata dai carabinieri. Oggi, con il rito abbreviato del Gup di Udine, la condanna per tentato omicidio, lesioni e minaccia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Uomo accoltellato nella notte a Fagagna: è grave

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

Torna su
UdineToday è in caricamento