Successo per "Il Filo dei Sapori di Tolmezzo", vetrina dell'enogastronomia carnica

E’ stata una tre giorni di successo per la manifestazione Il Filo dei Sapori, che grazie anche al bel tempo ha registrato un’affluenza di pubblico numeroso ed entusiasta, attirando moltissime persone anche da fuori regione

La manifestazione

Una grande vetrina dell’agroalimentare della Carnia, che ha portato in piazza una cinquantina di aziende agricole del territorio per mettere in mostra la grande biodiversità che lo caratterizza e avvicinare produttori e consumatori attraverso incontri, show cooking, laboratori per bambini e degustazioni.

E’ stata una tre giorni di successo per la manifestazione Il Filo dei Sapori, che grazie anche al bel tempo ha registrato un’affluenza di pubblico numeroso ed entusiasta, attirando moltissime persone anche da fuori regione. 

C’è grande interesse per questo evento, che piace molto al pubblico perché offre la possibilità di entrare a contatto con le aziende agricole e dell’agroalimentare e di testare nelle aree di somministrazione i piatti tipici locali realizzati con i prodotti del territorio - spiega Franco Sulli, dell’UTI della Carnia -. Valorizzare e far conoscere i produttori e creare delle sinergie con i ristoratori del territorio è il principio ispiratore del Filo dei Sapori”

Le iniziative

Molto apprezzati sono stati gli incontri tecnici su sperimentazioni ERSA dedicati ai prodotti del territorio, declinati in ottime ricette grazie alla maestria dei giovani cuochi dell’Istituto I.S.I.S. Linussio. “L’apporto delle scuole è per noi fondamentale: bisogna ripartire dai più giovani perché rappresentano il futuro dell’agricoltura nel nostro territorio”, dice Sulli. Anche le attività per i più piccoli organizzate nell’area animazione dall’associazione Ursus hanno riscosso un grande successo, soprattutto quelle dedicate ai giochi in legno della tradizione, che sono stati una piacevole riscoperta anche per i più grandi. 

Ottimo riscontro anche per la via del miele, l’iniziativa dedicata ai produttori del nettare degli dei e al mondo delle api, uno degli elementi d’equilibrio ambientali che vanno protetti e preservati su cui Il Filo dei Sapori vuole mantenere alta l’attenzione.

Gustocarnia

E’ stato numeroso anche il pubblico che ha affollato l’area di Gustocarnia, il progetto che vede il mondo delle UTI e le aziende agricole del territorio collaborare con i ristoratori locali, che hanno proposto interessanti show cooking dedicati ai prodotti della Carnia. E anche quest’anno una mostra è stata dedicata alle varietà autoctone di mele, un patrimonio di biodiversità da tutelare.
A concludere il Filo dei Sapori, realizzato grazie alla sinergia tra UTI della Carnia ed ERSA, in collaborazione e con il sostegno di numerosi Enti e Istituzioni, è stata lunedì 15 ottobre la tradizionale pastasciuttata di beneficienza in piazza XX Settembre, durante la quale sono stati cucinati 30 chili di pasta per un totale di 300 piatti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quali patenti servono per guidare le macchine agricole?

  • La terra trema in Carnia, epicentro a Tolmezzo

  • I migliori ristoranti dove mangiare pesce a Udine secondo TripAdvisor

  • Danni alla "Tod's" dei Della Valle, processo in tribunale a Udine

  • Segnalata un'auto ferma a bordo strada, ritrovato un cadavere al suo interno

  • Terribile incidente tra due auto e una moto sulla "Osovana", una donna in gravi condizioni

Torna su
UdineToday è in caricamento