In 5 comprano la stessa auto: Audi sparita nel nulla

Possibile truffa da 100 mila euro. A denunciare la situazione un personal trainer di Cesena che ha lanciato un appello agli altri truffati

"Il successo è ottenere ciò che si vuole, la felicità è volere ciò che si ottiene". Questa è la frase di Ingrid Bergman che accoglie i clienti all'arrivo di un concessionario di auto di lusso a Udine, finita al centro di una vicenda raccontata nei giorni scorsi anche da CesenaToday e che presto finirà con i suoi incartamenti sul tavolo della Procura di Udine. A far nascere il caso tre denunce, due alla Polizia e una ai Carabinieri, tutte compilate in città diverse, a cui - molto probabilmente - se ne aggiungeranno altre due. Minimo comun denominatore? Udine, o meglio, una bellissima Audi A4 messa in vendita online da un rivenditore friulano che nei giorni scorsi aveva attratto l'attenzione di cinque persone in cerca di un'auto usata.

La denuncia

Non si tratta, quindi, di un acquisto online. I 5 clienti, molto interessati dal prezzo e dal modello, si sono recati tuttiin città. Hanno provato la vettura, firmato "regolari" contratti e staccato assegni che vanno dai 15 ai 20mila euro cadauno. A denunciare per primo l'imbroglio è stato un cesenate, di professione personal trainer, che per riuscire ad individuare gli altri acquirenti della "sua" Audi A4, ha postato su Facebook un appello con l'obiettivo di mettere assieme tutte le possibili informazioni per reperire il truffatore e procedere legalmente.

Il raggiro

Che si sia trattata di una truffa e di un'ingegnosa messainscena lo stabilirà la magistratura valutando le denunce che si stanno raccogliendo in giro per l'Italia, ma se i sospetti troveranno riscontri, il raggiro avrebbe fruttato una cifra che non è inferiore ai100mila euro. E chissà se questo sarà l'unico caso a saltare fuori, perchè il salone, nelle fotografie ancora online, figura ben nutrito di vetture in vendita. Oggi però, ad una nostra visita compiuta in mattinata - stranamente - appariva vuoto e con le sarracinesche abbassate. Al centro della rivendita solamente una scrivania con un computer, uno scatolone, qualche sedia, una macchina per il caffè e un cestino kitsch ricoperto con della stagnola.

Il titolare 

A sottoscrivere i fantomatici contratti, sarebbe stato lo stesso titolare del concessionario, persona che è risultata già nota in quanto negli anni scorsi era salito alla ribalta della cronaca per alcune questioni fiscali legate anche alle auto di lusso, oltre che per alcune sue apparizioni televisive in una nota trasmissione pomeridiana nazional popolare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 15 luoghi da non perdere in Friuli Venezia Giulia

  • Friuli circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Tragedia a San Domenico, Francesca perde la vita a soli 23 anni

  • Il giovane udinese che vizia di lusso vintage Chiara Ferragni: la storia di Massimo

  • Coronavirus, aumentano anche in Fvg i positivi e nuovi contagi

  • Contributi, agevolazioni e riduzioni tramite ISEE: cosa poter richiedere

Torna su
UdineToday è in caricamento