Un'interpellanza per chiedere un percorso alternativo per la ciclabile di via Zanon

A presentarla il consigliere Luca Onorio Vidoni che la ritiene pericolosa per gli amanti delle due ruote

Un percorso alternativo per la ciclabile di via Zanon. A chiederlo con una interpellanza rivolta al Primo cittadino della città di Udine e alla sua giunta, il consigliere comunale di Fratelli d'Italia Luca Onorio Vidoni.

“In occasione della discussione in Consiglio comunale del Documento Unico di Programmazione e del Bilancio triennale 2019-2021 del Comune di Udine è stato approvato, tra gli altri, - fa sapere Luca Onorio Vidoni - un ordine del giorno da me presentato con cui impegnavo il sindaco e la giunta a valutare la possibilità di rivedere il tragitto della pista ciclabile di via Cosattini - via Zanon realizzandone uno alternativo".

"Quella esistente - prosegue il consigliere - è una pista ciclabile ad alta pericolosità, poichè realizzata tra il marciapiede e i posteggi delle automobili motivo per cui si verificano numerosi incidenti. Visto che il tratto di ciclabile rientra nel piano di revisione della Ciclovia Alpe Adria sono sicuro che la giunta troverà al più presto una soluzione mettendo in sicurezza il percorso o realizzandone uno migliore.”

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • le cose vanno fatte se ci sono i presupposti per farle ,non perché sono diventate la moda del momento

  • Incidenti e pericolosità di questa ciclabile sono dati da inciviltà e maleducazione di molti utenti. E questo genio cosa propone? Aumentare la sensibilità verso un uso civile? Misure per punire i trasgressori? Ma noooo! Togliamo o modifichiamo la ciclabile! Buttiamo il bimbo con l'acqua sporca! Guardiamo il dito e non la luna!

  • ditemi il nome del genio che ha progettato quella pista ciclabile.Voglio il nome di un simile demente....

  • Da quando han tolto i posti auto per fare quella ciclabile c'è la sosta selvaggia lì (immagino anche per via delle bancarelle lì vicino), soprattutto all'ora di pranzo visto che vedo uscire ragazzini con lo zainetto a quell'ora (immagino ci sia una scuola lì;) e i genitori non potendo parcheggiare da nessuna parte bloccano la via (che ricordiamolo, ha una sola corsia) e considerato che quella è una via chiave della città poi l'ingorgo si ritrasmette a ritroso sino a piazzale Diacono nei momenti peggiori. E' più importante far passare quattro biciclette o evitare di paralizzare mezza città?

    • Per la comodità dei genitori che devono prendere i figli possibilmente fin dentro la classe? Sono loro in torto, non le biciclette. Ricordo che fino agli anni ottanta, via Zanon era a doppio senso senza parcheggi, in fondo via Magrini non è così distante.

  • Va a finire che la tolgono!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Truffa della postepay, un pensionato carnico perde 3mila e 700 euro

  • Incidenti stradali

    Incidente mortale a San Giovanni, la vittima è Daniele Di Deo

  • Cronaca

    Vasto incendio in montagna, chiusa la regionale della Val Degano

  • Economia

    In Friuli come da Facebook e Google, si possono portare i cani al lavoro

I più letti della settimana

  • Tragedia a Prepotto, muore a soli 24 anni

  • Sulle strade della città arrivano i nuovi "VeloCity" contro chi corre troppo

  • Incidente in autostrada lungo la A4, chiuso il tratto Villesse-Palmanova

  • Ballerino stroncato da un malore a 55 anni

  • Auto si ribalta e finisce contro un platano, grave un 26enne

  • Rubava l'incasso dell'azienda dove era dipendente, arrestato

Torna su
UdineToday è in caricamento