Cervignano del Friuli: il corso di burlesque divide il paese in due

Da una parte i favorevoli, capeggiati dall'organizzatrice e dalle partecipanti, dall'altra i contrari, fra i quali si schierano il parroco e il cappellano. Un novello "Mondo piccolo" alla Guareschi in salsa 2.0?

Immagine dalla rete

Un corso base per principianti di burlesque. L'iniziativa, organizzata a Cervignano il cui inizio è programmato per il prossimo 10 novembre , fa infuriare la Chiesa Cattolica.

Alle allieve viene consigliato di partecipare alle lezioni con un abbigliamento adeguato: piume, paillettes e lustrini la fanno da padrone. Ma non devono mancare anche un paio di leggins e scarpe con il tacco alto.

Si sono iscritte già 13 partecipanti, l'organizzatrice difende la scelta  di proporre una disciplina che "è arte" e non ci vede nulla di male, ma la chiesa non ci sta.

Il parroco di Cervignano, don Dario Franco, e il cappellano don Moris Tonso, sono nettamente contrari e osteggiano la cosa in nome della dignità delle donne e del rispetto della sobrietà.

La notizia ha già scalato le vette della stampa nazionale. Diffusa dal Messaggero Veneto è stata ripresa da più network.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 15 luoghi da non perdere in Friuli Venezia Giulia

  • Spiagge d'acqua dolce in Friuli: ecco dove fare il bagno

  • Cinque camminate facili a Udine e dintorni, alla ricerca del fresco

  • Friuli circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Coronavirus, aumentano anche in Fvg i positivi e nuovi contagi

  • Aumentano i contagi in Croazia: Lubiana pensa a toglierla dall'elenco dei paesi "sicuri"

Torna su
UdineToday è in caricamento