Fuorilegge il mais transgenico piantato in Friuli da Fidenato

L'iniziativa dell'imprenditore agricolo pordenonese è stat giudicata illegale dalla Corte di Cassazione. Si tratta della prima sentenza sull'argomento in Italia, destinata a far discutere parecchio

Sono fuorilegge le coltivazioni di mais geneticamente modificato piantate dall'imprenditore friulano Giorgio Fidenato, il leader degli 'Agricoltori federati', che ha usato semi ogm provvisti di autorizzazione al commercio ma senza chiedere alla Regione il permesso di coltivarli, come prevede la normativa italiana.

Lo sottolinea la Cassazione nelle motivazioni della sentenza 11148, depositata oggi e relativa all'udienza svoltasi lo scorso 15 novembre,che costituisce il primo e atteso verdetto sul biotech.

(ANSA)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • È friulano il miglior tiramisù d'Europa

Torna su
UdineToday è in caricamento