Fuorilegge il mais transgenico piantato in Friuli da Fidenato

L'iniziativa dell'imprenditore agricolo pordenonese è stat giudicata illegale dalla Corte di Cassazione. Si tratta della prima sentenza sull'argomento in Italia, destinata a far discutere parecchio

Sono fuorilegge le coltivazioni di mais geneticamente modificato piantate dall'imprenditore friulano Giorgio Fidenato, il leader degli 'Agricoltori federati', che ha usato semi ogm provvisti di autorizzazione al commercio ma senza chiedere alla Regione il permesso di coltivarli, come prevede la normativa italiana.

Lo sottolinea la Cassazione nelle motivazioni della sentenza 11148, depositata oggi e relativa all'udienza svoltasi lo scorso 15 novembre,che costituisce il primo e atteso verdetto sul biotech.

(ANSA)

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Le piscine a Udine e dintorni: dove andare per rinfrescarsi in acqua

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

  • Malga Montasio: tutto quello che c'è da sapere

I più letti della settimana

  • Scossa di terremoto in Friuli

  • Scossa di terremoto in Carnia, la terra trema ancora una volta

  • Violenza sessuale su una bambina di 9 anni in un locale del Cividalese

  • Rubano 3mila euro di birra e cibo alla sagra e si bevono quasi tutto, denunciati

  • Auto a ruote all'aria per un brutto incidente

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

Torna su
UdineToday è in caricamento