Accende la stufa, anziana muore carbonizzata

A dare l'allarme un vicino che ha subito allertato i vigili del fuoco pensando ad un incendio, poi la tragica scoperta

Incidente domestico fatale a Raspano di Cassacco. Una donna, classe '20, è morta carbonizzata dopo aver tentato di accendere la stufa a legna con del materiale infiammabile, presumibilmente alcool. Da quanto si è potuto apprendere, a chiamare i soccorsi, sarebbe stato un vicino di casa messo in allarme da del fumo che usciva dall'abitazione. Secondo una prima ricostruzione l'anziana, vedova e disabile, sarebbe stata avvolta dalle fiamme, decedendo a seguito delle gravi ustioni subite. I fatti sarebbero accaduti intorno alle 14. Le fiamme sono state domate dai vigili del fuoco di Gemona del Friuli, presenti con due mezzi. Sul posto anche i carabinieri della Stazione di Tricesimo.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere in mare a Portopiccolo, è quello dell'udinese scomparsa da casa

  • Mamma e figlia mollano tutto, si diplomano insieme e aprono un locale

  • Denudati e perquisiti al gelo: l'incubo durante il tour europeo di due musicisti friulani

  • Schianto fatale lungo la regionale 356, perde la vita un motociclista

  • 50 ettolitri di vino "abusivo" in una cantina, maxi multa per il proprietario

  • "Continuate a cenare tranquilli, noi vi rapiniamo casa"

Torna su
UdineToday è in caricamento