Bolzonello pronto per la Regione: «Mi metto disposizione»

Il vicepresidente conferma la disponibilità per raccogliere l'eredità di Debora Serracchiani. Franco Iacop dichiara di non partecipare alle primarie mentre il senatore Francesco Russo palesa le sue perplessità

Sergio Bolzonello (foto Marco Zanolla)

Bolzonello «Ascolterò quello che dice la gente, la nostra società è diversa ripetto a cinque anni fa». Parla così l'assessore regionale alle attività produttive Sergio Bolzonello nel giorno in cui ufficializza la sua disponibilità a correre come guida del centro-sinistra alle prossime elezioni per governare il Friuli Venezia Giulia.

Valori

«Penso si debba partire da valori condivisi che diano vita a dei programmi che possano intercettare non solo gli appartenenti a un partito, ma quello che pensa la gente. L'interlocuzione forte è necessaria insieme all'umiltà - precisa Bolzonello -. Rispetto all'operato con Debora Serracchiani posso dire che non esiste continuità o discontinuità, ma solo una visione del mondo che è cambiato in cinque anni, e oggi abbiamo bisogno di una nuova lettura e nuove proposte per la nostra comunità regionale».

Firme e alleati

La raccolta di firme per la sua candidatura, secondo Bolzonello, non sarà dunque solo "propaganda a numeri", ma un ragionamento comune basato sulla capacità di ascolto di quelle che sono oggi le necessità della comunità.  «Le porte ad articolo1 e Mdp sono aperte e i valori sono ancora presenti. Serve però il coraggio di confrontarsi apertamente e cercare di trovare una condivisione».

Russo e Iacop

«La disponibilità di Bolzonello è stata compresa, non so se ci sia un contendente - ha detto il senatore  -. Le primarie non devono diventare una conta tra chi ha piu voti dentro al partito, ma devono essere un modo per far emergere la persona giusta in grado di parlare con le persone». Bolzonello di certo non sarà l'unico. «Stasera iniziamo il percorso formale e chiunque potrà sfidare Bolzonello in questo percorso - ha concluso RussoUna lotta che pare non vedrà competere Franco Iacop, come sospettato invece in questi ultimi mesi. A confermarlo è stato lo stesso presidente del Consiglio regionale: «Non correrò per le primarie, ma resto a disposizione del Partito».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • È friulano il miglior tiramisù d'Europa

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • È ritornato il giustiziere delle piste ciclabili, avvistato oggi a rigare le auto parcheggiate

Torna su
UdineToday è in caricamento