Boicottaggio ai danni di don Emmanuel, il prete a processo per il suono delle campane

Sono stati creati volantini falsi per depistare chi vuole sostenere il prete con la fiaccolata di questa sera

Don Emmanel davanti alla sua parrocchia

A Majano ignoti hanno falsificato i volantini che annunciavano la fiaccolata a sostegno di don Emmanuel, il prete che il prossimo 18 marzo sarà processato per il suono troppo forte delle campane, cambiando gli orari. È successo nei giorni scorsi e il comitato parrocchiale affari economici se n'è accorto solo ieri trovando in giro per il paese, appunto, alcuni manifesti che rispetto agli originali avevano non solo dimensioni diverse, ma riportavano una data diversa per depistare la cittadinanza. 

La vicenda

Un'evidente azione di boicottaggio ai danni del prete che ha trovato la solidarietà di molti majanesi ma, evidentemente, non di tutti. Il parroco era finito al centro di un'indagine per il suono emesso dalle campane della sua chiesa e, a seguito dei rilievi dell'Arpa, è stato accertato che il volume superava effettivamente il limite consentito per legge nonostante il prete avesse già provveduto a dimezzare la durata del suono. Il tutto a seguito della petizione firmata originariamente da alcuni residenti, che si lamentavano del rumore troppo forte.

Il boicottaggio

Visto l'avvicinarsi della data del processo, fissato il prossimo 18 marzo, è stata organizzata per questa sera una fiaccolata a sostegno del parroco.Sul volantino originario l'orario è quello delle 18.30 mentre su quello falsato la manifestazione è segnalata alle 20.30. In previsione c'è anche la proiezione del film "Cjampanes" in programma giovedì 14 e anche in questo caso l'orario sul manifesto originario e su quello fasullo sono diverse (18.30 invece che 20.30). Nel volantino falso, inoltre, manca il timbro del Comune per le affissioni.

La manifestazione a sostegno del don

La fiaccolata è fissata per questa stasera alle 18.30, con partenza dal campanile di Majano, mentre la proiezione del film si terrà nella Sala Del Pin il prossimo giovedì 14 marzo alle 20.30

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (14)

  • Al rivarà il muezzin!

  • le campane sono solo una vendetta trasversale ad un problema impresentabile.. ce ne vuole di rabbia per sbattersi a fare volantini, se sta gente avesse di meglio da fare nel tempo libero non si accorgerebbe del prete né delle campane. e sapete come finirà, che dopo poche tribolazioni vi terrete entrambi... caso chiuso.

  • critico fortemente questi poveri frustrati che contestano il suono delle campane che magari, se andiamo a vedere, esistevano prima del loro arrivo in paese. E se si arriva a falsare i volantini, è segno che sono anche dei vigliacchi che temono il confronto civile. Ma che vadano a vivere nel terzo mondo !!!

    • Voi e i vostri amici invisibili, registratevi le campane e ascoltatevele tutto il giorno in cuffia senza rompere le palle agli altri!

      • Prima o poi le campane suonano per tutti.... anche per coloro che oggi le ripudiano.... ah...ah... ahh....

        • Cioè devono rompere le palle anche da morto! :-D

    • Scusa.... se per terzo mondo intendi il Venezuela di Maduro, condivido! Il resto del terzo mondo non merita essere abitato da tali personaggi.....

  • Ma sono arrivate prima le campane o quelli che si lamentano? Lo dico perché se a qualcuno danno fastidio ma è così idiota da andarci a vivere vicino, dopo non può certo lamentarsi per il rumore che fanno.

  • Sono gli stessi che si lamentano delle moschee, dei bambini a ricreazione o nei giardini condominiali, ecc. ma andate a ranare i babi...

    • Hai ragione. Per i poveri ora c’è il reddito di cittadinanza, invece per i poveri DENTRO non c’è nulla che li possa sollevare dal loro stato. Le campane prima o poi risuoneranno mentre i POVERI DENTRO resteranno tali.

  • Avatar anonimo di Jhonny
    Jhonny

    Ancora sta sceneggiata ma dove siamo a brescello paese di don Camillo?

  • Le campane suonate a vanvera hanno proprio rotto! Non si può riposare in pace la domenica mattina, dalle 8:00 ogni 15 minuti una scampanata, è chiaro che poi succedono queste cose, c’è un limite alla tolleranza.

    • Al rivará il muezzin! E dopo?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Compra online PlayStation 4, palloni da calcio e vodka con le carte di credito rubate

  • Cronaca

    Tutti in coda per ammirare l'Odeon, ma ancora non c'è un dialogo per la riapertura

  • Cronaca

    Furti a raffica nel fine settimana nella zona di Campoformido

  • Politica

    Fissata la data per le elezioni amministrative di 118 Comuni in Fvg

I più letti della settimana

  • Picchia la nipote minorenne e va a letto con la madre

  • Degrado e prostituzione, chiuso un centro massaggi nell'Alto Friuli

  • Apre a Udine il tempio dei cocktail dove il vino è bandito

  • Truffa del bancomat in azione, rubati oltre 3mila euro da un conto

  • Auto finisce fuori strada e si ribalta nella vigna

  • Cina chiama e Friuli risponde, la polizia di Shanghai si affida al made in Fvg

Torna su
UdineToday è in caricamento