Birraio dell'anno: c'è anche un friulano nella top ten

Si classifica al nono posto Gino Perissutti, del birrificio "Foglie d'erba" di Forni di Sotto. Nel 2011 conquistò il primo posto

Fabio Brocca del birrificio Lambrate (Milano) è il birraio dell'Anno 2015. Il riconoscimento, ideato da Fermento Birra con la sponsorizzazione di VDGlass, che ogni anno premia il miglior artigiano della birra italiana è stato consegnato nelle mani del birraio del milanese Birrificio Lambrate. Trionfa, nella categoria emergenti, il duo Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani del marchigiano MC 77. Nella top ten anche uno stabilimento friulano: quello di Gino Perissutti, del birrificio “Foglie d’erba” di Forni di Sotto. Perissutti è un abituale frequentatore del premio, tanto da averlo vinto nel 2011.

Gli oltre ottanta giudici interpellati da Fermento Birra, per quanto riguarda la categoria big, si sono lasciati stregare da un anno magico della “tribù”, come scherzosamente viene chiamato il team del noto birrificio Lambrate, che nel 1996 ha aperto i battenti nell'omonimo quartiere milanese. Un 2015 costellato da successi di critica e di pubblico, numerose novità produttive, un volume totale balzato a 6200 ettolitri annui, e una costanza qualitativa davvero invidiabile. Un premio che, coincidenza vuole, viene consegnato proprio nell'anno in cui si celebrano i venti anni dalla nascita del birrificio e del movimento artigianale stesso.

I motivi del successo? Vincono birre da pub, semplici ma di carattere, birre che negli anni si sono evolute acquistando maggiore personalità, merito anche di un feeling più marcato con il luppolo, maggiormente protagonista pur senza derive modaiole. Birre sempre più pulite e costanti merito anche di un laboratorio di analisi e ricerca interno che provvede al controllo delle birre e alla conservazione del lievito. Del resto il Lambrate nasce come brewpub e la filosofia produttiva risente di questa natura che pretende una proposta di birre "session", sempre facili da bere, anche quando si sale di gradazione alcolica e complessità come nel caso della Sant'Ambroeus, la birra più venduta della gamma. Oltre trenta le birre prodotte, tra le quali spiccano classici della birra artigianale come la Montestella, l'American Magut, la Ghisa; birre a volte inclassificabili nelle maglie stilistiche, sempre caratterizzate da una firma ben distinguibile.

Classifica Birraio dell'Anno 2015

1 - Fabio Brocca del Birrificio Lambrate di Milano

2 - Valter Loverier del birrificio Loverbeer di Marentino (TO)

3 - Agostino Arioli del Birrificio Italiano di Limido Comasco (CO)

4 - Bruno Carilli del Birrificio Toccalmatto di Fidenza (PR)

5 - Francesco Mancini del Birrificio del Forte di Pietrasanta (LU)

6 - Alessio Selvaggio del birrificio Croce di Malto di Trecate (NO)

7 - Pietro Fontana del Birrificio Birra del Carrobiolo (MB)

8 - Luigi “Schigi” D’Amelio del birrificio Extraomnes di Marnate (VA)

9 - Gino Perissutti, birrificio Foglie d’Erba di Forni di Sotto (UD)

10 - Nicola Perra del birrificio Barley di Maracalagonis (CA)

11 - Emanuele Longo del Birrificio Lariano di Dolzago (LC)

12 - Giovanni Campari del Birrificio del Ducato di Roncole Verdi di Busseto (PR)

13 - Leonardo di Vincenzo del Birrificio Birra del Borgo (RI)

14 - Lorenzo Guarino del Birrificio Rurale di Desio (MB)

15 - Donato Di Palma del birrificio Birranova di Triggianello (BA)

16 - Marcello Ceresa del birrificio Retorto di Podenzano (PC)

17 - Pietro di Pilato del birrificio Brewfist di Codogno (LO)

18 - Jurij Ferri del birrificio Almond ’22 di Loreto Aprutino (PE)

19 - Riccardo Franzosi del Birrificio Montegioco di Montegioco (AL)

20 - Simone Dal Cortivo del birrificio Birrone di Isola Vicentina (VI)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere in mare a Portopiccolo, è quello dell'udinese scomparsa da casa

  • Mamma e figlia mollano tutto, si diplomano insieme e aprono un locale

  • Denudati e perquisiti al gelo: l'incubo durante il tour europeo di due musicisti friulani

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Schianto fatale lungo la regionale 356, perde la vita un motociclista

  • 50 ettolitri di vino "abusivo" in una cantina, maxi multa per il proprietario

Torna su
UdineToday è in caricamento