In barca a vela con la bufera, recuperati al largo di Lignano

Tre diportisti sono stati messi in salvo nel corso della notte, dopo essere partiti dalla costa istriana

Il cielo sopra Lignano ieri pomeriggio (foto di Andrea Spinato)

Tre diportisti, partiti da Umago - sulla costa istriana - in direzione Grado a bordo di una barca a vela di otto metri, sono stati soccorsi nella notte al largo di Lignano Sabbiadoro, dopo che la loro imbarcazione era stata danneggiata ed era andata alla deriva a causa del maltempo. 

I soccorsi

A lanciare l'allarme è stata la sorella di una delle persone a bordo, contattando verso le 18.30 la Capitaneria di porto di Monfalcone. Difficili le comunicazioni con i diportisti, sia per la distanza dell’imbarcazione dalla costa sia per la mancanza a bordo di una radio Vhf. Dopo un primo pattugliamento, senza esito, della Guardia Costiera nella zona a sud di Grado - posizione approssimativa indicata dal natante - e dopo una segnalazione più precisa da parte dei diportisti dell'entità dei danni subiti dal natante, all'operazione, coordinata dalla Capitaneria di Trieste, si sono aggiunte altre due motovedette Sar di Trieste e Monfalcone per allargare l'area delle ricerche e intensificarle. 

Ricerche

La sala operativa di Trieste ha inoltre contattato tutte le unità in transito nel golfo, per segnalare l'emergenza in atto e ricevere eventuali indicazioni. Verso mezzanotte il natante, che procedeva con la sola randa e il cui timone era in avaria, è stato localizzato a sud di Lignano Sabbiadoro e sotto scorta ha potuto continuare la navigazione verso il porto di Grado, dove è giunto alle 3 del mattino. In banchina il personale del 118 per i controlli sanitari dei diportisti, infreddoliti e provati dall'accaduto.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • È friulano il miglior tiramisù d'Europa

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • È ritornato il giustiziere delle piste ciclabili, avvistato oggi a rigare le auto parcheggiate

Torna su
UdineToday è in caricamento