L'autista non prolunga la fermata del bus: inseguito e picchiato da tre persone

Vicenda dai tratti desolanti quella che ha visto come protagonisti tre uomini, autori di un pestaggio ai danni di un dipendente della Saf all'altezza di Godia

Non aveva prolungato l’attesa della fermata, e per questo è stato inseguito e picchiato da tre persone. Vittima della vicenda l’autista di un autobus cittadino, all’altezza di Godia. Il malcapitato è stato costretto a ricorrere alle cure dell’ospedale Santa Maria della Misericordia. Appena iniziato il suo giro - come racconta il Messaggero Veneto - aveva dovuto ripartire dopo una fermata già “allungata” per favorire un passeggero - residente a Udine - che chiedeva si aspettasse l’arrivo della madre. A un certo punto il dipendente della Saf è dovuto partire, e la cosa non è andata a genio all’uomo, che è sceso e - con l’aiuto di due complici - ha inseguito il bus fino alla frazione a nord della città. Qui, una volta bloccatosi il mezzo, ha aperto la porta a mazzate e ha dato il via al pestaggio, sotto gli sguardi attoniti degli altri passeggeri. Subito sul posto le volanti della Polizia, che hanno arrestato i tre. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Udine usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Minorenne al volante per un giro con sette amici si schianta e muore a 15 anni

  • Chi era Daniele Burelli: aveva una passione profonda per le auto e i motori

  • Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

  • Incidente all'alba, muore una mamma mentre accompagna la figlia a scuola

  • Taylor Mega ubriaca in diretta tv: "sono friulana, l'alcol dovrei reggerlo"

  • "Non fate il suo stesso errore", così la famiglia Burelli ricorda il ragazzo e lancia un appello

Torna su
UdineToday è in caricamento