Atti intimidatori contro una famiglia: distrutte due auto

Al padre hanno dato fuoco alla sua Hyndai Trajet, alla figlia hanno bucato gli pneumatici e tranciato i freni della sua Renault Clio

Un duplice atto minaccioso si è verificato ieri notte fra la comunità di Colloredo di Monte Albano e quella di Buja. A darne notizia Paola Treppo de Il Gazzettino che ha raccolto sull'episodio la testimonianza del sindaco, Luca Ovan, indignato per l'episodio: «Un atto deprecabile – ha detto - . Le vittime sono persone amate e stimate e hanno tutta la nostra solidarietà. Siamo certi che il colpevole sarà assicurato alla giustizia». 

IL FATTO: Erano circa le 3 di notte quando un signore di 52 anni di Mels ha sentito un boato provenire dall'esterno, simile a quello di un temporale. Uscito per mettere al riparo alcuni attrezzi , ha visto la sua Hyundai Traje avvolta dalle fiamme. Immediata la chiamata ai vigili del fuoco. Una volta domato l'incendio, i pompieri hanno appurato come quel rogo non derivasse da un cortocircuito, ma da un palese atto doloso: accanto all'utilitaria erano presenti i resti deformati di quelle che erano taniche di benzina e di una miccia. 

Nella stessa serata un altro atto intimidatorio si è verificato a Buja, questa volta ai danni della figlia del'uomo. La sua Renault Clio è stata trovata con le gomme tagliate,  la targa anteriore staccata, i cavi del sistema dei freni tranciati e il cristallo anteriore danneggiato.  Sul caso stanno ora indagando gli uomini dell'arma della stazione di Feletto Umberto  e della Compagnia di Udine. Sequestrati i mezzi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I locali udinesi da "birra e panino": ecco la nostra selezione

  • Mamma e figlia mollano tutto, si diplomano insieme e aprono un locale

  • Cadavere in mare a Portopiccolo, è quello dell'udinese scomparsa da casa

  • In onda stasera su Rai1 il film di Oleotto girato a Udine

  • Denudati e perquisiti al gelo: l'incubo durante il tour europeo di due musicisti friulani

  • Muore a soli 43 anni un ispettore capo della Polizia locale

Torna su
UdineToday è in caricamento