Tentato omicidio a Socchieve, sprangate per questioni economiche

Pare che l'uomo arrestato, un cinquantenne di origine trevigiane residente a Tolmezzo, abbia colpito un parente con una sbarra, sfasciandogli l'auto e il cancello di casa, per motivi di carattere economico

Pare che siano questioni di natura economica, quelle che hanno portato un cinquantenne di Socchieve residente a Tolmezzo a colpire un parente in modo così violento da far scaturire una denuncia per tentato omicidio. L'uomo è stato infatti arrestato questa mattina dopo che intorno all'1.30 di questa notte ha colpito con una spranga un parente, dopo aver altresì danneggiato l'auto della vittima nonché il cancello di casa dello stesso. Per fortuna la vittima non è in pericolo di vita, da quanto emerge dopo il ricovero effettuato dal 118 presso l'ospedale di Tolmezzo. Il cinquantenne, originario della provincia di Treviso, è stato accompagnato nella casa circondariale di Udine e sarà chiamato a rispondere non solo dell'accusa di tentato omicidio, ma anche di quella di danneggiamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Incidente mortale a Tarcento, la vittima è un 39enne di Majano

  • Mestre, 24enne di Osoppo muore per sospetta overdose

  • A 24 anni apre il primo e unico negozio in regione di alimentazione naturale per cani

  • Razzia di tonno in scatola, fugge dalla Lidl con un bottino di 90 scatolette

  • Incidente mortale sulla Udine-Venezia, raffica di soppressioni e ritardi

Torna su
UdineToday è in caricamento