Collaboratrice domestica ripulisce troppo bene, arrestata "mani di fata"

Aveva sottratto oro e contanti ad un'anziana per un ammontare di 34 mila euro

Colf infedele arrestata per furto. E' accaduto in seguito ad un furto avvenuto la scorsa estate all'interno di una casa di Porpetto, nella proprietà di una signora anziana che era stata ripulita di monili e contanti per un ammontare di 34 mila euro.  

Il furto

Il colpo è stato perpetrato con l'inganno lentamente: prima cercando di carpire la fiducia dell'ignara pensionata, poi facendosi incaricare dello svolgimento di alcune faccende domestiche. Il lavoro e le pulizie, però, non erano l'obiettivo principale di A. P., 54enne pregiudicata di Porpetto, che evidentemente aveva tutt'altre intenzioni. Verso agosto, infatti, la collaboratrice domestica ha iniziato a sottrarre, forse poco alla volta, l'oro e l'argenteria presente in casa.

L'arresto

Scoperto il furto (e quindi l'inganno), dopo pochi giorni la donna era stata denunciata a piede libero dai carabinieri della Compagnia di Palmanova che avevano provveduto a restituire il maltolto alla legittima proprietaria. Solo nei giorni scorsi la 54enne, in esecuzione della misura cautelare emessa dalla Procura di Udine, è stata quindi ammanettata dai militari della stazione di Torviscosa e condotta nel carcere femminile di Trieste. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impresa edile ha lavori fino ad aprile 2020 ma non trova operai: «Rischiamo di chiudere tutto»

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento