Problemi di convivenza, l'area cani del Giardino Didattico sarà trasferita al Parco Mandela

La nuova zona per lo sgambatura degli amici a quattro zampe sarà allestita in via Villacaccia e sostituirà quella presente di via Zugliano

“Nei giorni scorsi, la Giunta comunale ha approvato la proposta di istruttoria relativa alla realizzazione di una nuova area recintata atta allo sgambamento dei cani presso il parco “Nelson Mandela”. Questa andrà a sostituire l’area con la medesima funzione . Lo dichiara Claudia Basaldella, consigliere comunale con delega alla tutela e al benessere degli animali.

Le motivazioni

“Tale scelta - prosegue - è stata dettata dall’esigenza di risolvere due problematiche denunciate dai cittadini che usualmente accedono e usufruiscono del parco. Il Giardino Didattico sito in via Zugliano, oltre ad area di sgambamento, ospita anche gli orti urbani, inaugurati già nel 2011. I fruitori di quest’ultima parte di verde hanno più volte segnalato problematiche di convivenza con i cani liberi, e la “siepe” posta da confine non risulta idonea a svolgere la funzione di separè”. “Il secondo problema - aggiunge Claudia Basaldella - è dato dalla presenza di un laghetto, la cui acqua (proveniente dalla vicina roggia), da diversi accompagnatori dei cani, è ritenuta presumibilmente la causa di diversi episodi di malessere degli animali che in precedenza abbiano fatto il bagno o bevuto della stessa”.

La soluzione

“Si è pertanto deciso di apporre una recinzione di separazione tra la zona orti e il resto dell’area, che avrebbe comportato una spesa notevole. Si è stabilito inoltre, con il Vicesindaco Michelini Loris, il dirigente e il personale del “verde pubblico”, di procedere alla recinzione di una parte (1000mq circa) dell’area verde “Nelson Mandela” sita in via Villacaccia. Area a pochi metri di distanza dalla precedente, inoltre già alberata, dotata di arredi, di una fontana e di un parcheggio antistante. In tal modo il Giardino Didattico di via Zugliano verrà riportato a spazio verde con obbligo di ingresso dei cani al guinzaglio, mentre vi sarà una nuova e più consona area atta allo sgambamento dei cani. Zona in cui si potranno liberare i nostri amici a quattro zampe sempre nel rispetto delle regole a tali luoghi riferite, accompagnate dal buon senso dei proprietari”, conclude Claudia Basaldella.

Claudia Basaldella-2

Potrebbe interessarti

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

  • Ristoranti vegani: dove andare in città?

  • Farmaci generici e di marca: sono davvero uguali?

  • Formiche in casa, i metodi naturali per allontanarle

I più letti della settimana

  • Turista posteggia l'auto sul lungomare di Lignano e lascia il cane chiuso dentro

  • Giallo sulla morte di Anamaria, la giovane parrucchiera trovata morta in un bosco

  • Tragica fatalità, agricoltore muore dopo aver acquistato un trattore

  • Incidente stradale, il bilancio è di un morto e tre feriti

  • Sequestrati in provincia di Udine 100 kg di preparato per gelato scaduto

  • La Guardia di Finanza ad Aria di Festa, cucina ferma e centinaia di avventori in protesta

Torna su
UdineToday è in caricamento