"Continuate a cenare tranquilli, noi vi rapiniamo casa"

Paura per una coppia di anziani che risiede a Udine Sud nella serata di ieri, derubati da tre uomini penetrati all'interno della loro abitazione mentre i proprietari stavano mangiando

"Continuate a cenare tranquilli, non succede nulla, noi nel frattempo vi rapiniamo casa". È stato più o meno questo il tono del messaggio che un gruppo di tre uomini a volto coperto ha rivolto a una coppia di anziani nella serata di ieri in via Terenzano, in una parte di Udine Sud con poche abitazioni, caratterizzata dalla presenza di molti campi, tra via Lumignacco e il parco di Sant’Osvaldo.

L'arrivo

Penetrati all’interno dell’abitazione – attorno alle 20 – i malviventi hanno subito spaventato i proprietari, sorpresi mentre stavano consumando il loro pasto serale. Non è stata esercitata nessuna forma di violenza fisica, ma il tono minaccioso usato dai criminali è stato sufficiente per spaventare i malcapitati e renderli inermi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La fuga

I ladri hanno poi rovistato in casa, riuscendo a individuare del denaro contate e dei monili in oro. Il danno arrecato non è stato ancora quantificato. Dopo aver raccolto la refurtiva i criminali sono fuggiti a piedi sfruttando l’oscurità, facendo perdere le loro tracce in breve tempo. I due anziani, scossi dall’evento, hanno atteso mezz’ora circa per dare l’allarme e – verso le 20 e 30 – si sono rivolti ai vicini per chiedere aiuto. Così sul posto sono arrivati immediatamente gli uomini delle Volanti della Questura cittadina, che ora indagano sulla vicenda.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prova la moto da cross in cortile e perde la vita

  • Un malore improvviso la stronca a 31 anni, muore giovane mamma

  • Nuovo test per il coronavirus: la scoperta all'ospedale di Udine

  • Le fabbriche riaprono in deroga e i sindacati insorgono: proclamato lo stato di agitazione

  • Fingono di pagare la piscina ma incassano davvero il resto, denunciate per truffa

  • Al supermercato con naso e bocca coperti, l'ultima ordinanza di Fedriga

Torna su
UdineToday è in caricamento