Un flop dietro l'altro, gli eventi per l'Europeo Under 21 sono costati 90mila euro

Dopo il terrapieno di piazza Libertà deserto nonostante il maxi schermo per vedere le partite, continuano ad andare male gli eventi organizzati dal Comune di Udine per attrarre turisti in occasione degli Europei di calcio Under 21

Il pubblico presente ieri sera al concerto di Renè e la sua orchestra organizzato per gli Europei Under 21

Non c'è tregua per il Comune di Udine durante questi Europei di calcio Under 21. Fortemente criticati per la scelta del maxi schermo in piazza Libertà, dove ad assistere alle partite è stata una manciata o poco più di spettatori, ieri il programma degli eventi ha proposto il concerto di René e la sua orchestra in piazza San Giacomo, dove le cose non sono andate per nulla meglio.

Le proteste e l'ironia

Sono state diverse le fotografie girate sul web in questi giorni, prima del terrapieno di piazza Libertà, e da ieri anche di piazza San Giacomo. Ma se la maggior parte delle persone ironizza per un programma definito dai più "da sagra, con tutto il rispetto per le sagre", c'è chi punta il dito sull'enorme occasione sprecata da parte della giunta comunale. Uno su tutti, il consigliere di opposizione Enrico Bertossi, pronto a presentare in Comune un'interrogazione per capire in che modo sono stati spesi i 90mila euro del programma di animazione che è stato oggetto di un affidamento tramite gara. 

Le dichiarazioni

«L'importo totale per il coinvolgimento di Udine in questi Europei Under 21 è di 300mila euro, la metà dei quali saranno rifondati dall'Uefa. I150mila euro messi dal Comune devono essere spsi con vincoli posti dall'Uefa stessa e che presumibilmente prevedono gli addobbi, i manifesti e il famoso truck pubblicitario che ci si chiede che senso abbia in piazza Primo Maggio. Il programma di animazione è invece compreso in 90mila euro ed è stato oggetto di un affidamento tramite gara, vinto da un'agenzia (la Full Agency, n.d.r.) con sede a Campoformido, guarda caso...». Le pungenti parole di Bertossi fanno certamente riferimento al fatto che il sindaco Fontanini non risiede a Udine ma a Campoformido, ipotizzando un legame tra il primo cittadino e l'agenzia di eventi a cui il Comune ha affidato l'organizzazione degli eventi.

Le perplessità

Il consigliere di Prima Udine si spinge però oltre. «Occorreva sospendere il mercato di Piazza XX settembre per mettere due gonfiabili, quando il mercato stesso poteva dare un'idea di prodotti locali e rappresentare un'autentica attrazione per i turisti?. E poi, l'aver inserito i Ricchi e poveri, Renè e la cena di via Poscolle, così come tutti gli altri eventi, non ci suggerisce che il calendario sia stato pensato per qualcosa di uso e consumo degli udinesi ma di non fruibile dai turisti?». A questo punto il dubbio dell'opposizione è che l'interesse della giunta non sia mai stato quello di attrarre i turisti. «Visto che la gara di appalto è stata fatta con pasticci e con un programma raffazonato, mi chiedo se l'obiettivo era davvero quello di portare i turisti a far conoscere la nostra città, incentivandoli per venire a Udine con la scusa dell'Europeo o se la giunta questo obiettivo non se lo sia mai posto. Se la risposta è no, sarebbe molto grave spendere 90mila euro in questo modo, se la risposta è sì è evidente che hanno toppato nella maniera più assoluta, sprecando alla grande una magnifica occasione».

I tentativi di rattoppare

Per Bertossi, però, il problema non è rappresentato dagli artisti scelti che, anzi, stanno subendo un danno di immagine a causa della totale inesperienza dell'amministrazione nell'organizzare eventi. «Sulla pagina Facebook del Comune di Udine è apparso un post che reclamizzava il grande successo per lo spettacolo di Catine, che ormai conosciamo tutti per la grande comica che è. Quel che mi lascia totalmente perplesso è che per lo spettacolo non è stato allestito né un palco, nè una scenografia. Catine si è esibita sui gradini di palazzo D'Aronco e questa la trovo una mancanza di rispetto nei confronti degli artisti». Ora tutta l'attenzione sarà rivolta al concerto dei Ricchi e Poveri in programma venerdì 28 giugno.

Potrebbe interessarti

  • Post-sbornia: i rimedi per stare meglio dopo una bevuta

  • I sintomi, i rimedi e le cure per il morso del ragno violino

  • Quanto bisogna aspettare prima di fare il bagno?

  • E' vero che le zanzare preferiscono pungere certe persone rispetto ad altre?

I più letti della settimana

  • È friulano il migliore giovane neurologo d'Europa

  • Morto un turista in spiaggia a Lignano Sabbiadoro

  • Ecco chi sono i rapinatori: quattro uomini con base a Passons

  • Da lunedì chiusa un'uscita autostradale per cinque mesi

  • Aperto il primo take away di frico al mondo, il Frico Gourmet in piazzale Cella

  • Bambina di due anni trova una bomba scavando una buca in spiaggia

Torna su
UdineToday è in caricamento