Acqua non potabile in Carnia, l'elenco dei comuni interessati

La nota ufficiale del Consorzio acquedotto Friuli Centrale

In Carnia, a causa del maltempo di questi giorni, l'acqua non è potabile. A dichiararlo è il Cafc in una nota ufficiale, inviata questa mattina ai Comuni gestiti e all'Azienda sanitaria 3 Alto Friuli. La situazione di acqua torbida rilevata nelle reti di distribuzione idrica è provocata dalle abbondanti precipitazioni di questi giorni, congiuntamente all'assenza di energia elettrica nei sistemi deputati a filtraggio e disinfezione. 

Buone pratiche

Per tutelare la salute pubblica, in via precauzionale, Cafc ricorda ai Comuni della zona che l’acqua non deve essere considerata “potabile”, ovvero non conforme al Decreto legislativo 31/2001. Per scopi alimentari l'acqua deve essere sottoposta a bollitura per almeno 10 minuti. Cafc ha chiesto ai Comuni coinvolti e all'Azienda sanitaria di diramare con urgenza le ordinanze sindacali. Cafc comunicherà quando l'acqua tornerà ad essere potabile. 

L’elenco

I Comuni interessati sono Forni di Sopra, Forni di Sotto, Paularo, Amaro, Arta Terme, Villa Santina, Cavazzo Carnico, Raveo, Ampezzo, Verzegnis, Tolmezzo, Zuglio, Preone, Ravascletto, Ovaro, Forni Avoltri, Treppo Ligosullo, Paluzza, Enemonzo, Lauco, Prato Carnico, Comeglians, Socchieve, Suttrio, Sauris, Rigolato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Canta il coro gospel, più di 10 intossicati finiscono in ospedale

Torna su
UdineToday è in caricamento