Termovalvole, cosa fare per mettersi in regola (ed evitare una multa)

Il termine per mettersi in regola è stato fissato al 30 giugno. Lo ha annunciato Confedilizia, elogiando l'impegno del governo: "Ha posto rimedio a un problema che aveva creato forte allarme nelle famiglie"

E' slittato al 30 giugno 2017 il termine - attualmente fissato al prossimo 31 dicembre - entro il quale nei condominii devono essere installati i sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore, previa verifica che tale installazione determini efficienza di costi e risparmio energetico. Lo comunica Confedilizia.

Pochi giorni fa, Confedilizia - reiterando un'azione svolta nei confronti del precedente Governo - aveva scritto al sottosegretario alla presidenza del consiglio per segnalare che in molti edifici non è stato possibile adempiere a quanto imposto dalla legge a causa del ritardo con cui è stato approvato il decreto che ha modificato le regole applicabili e dell'impossibilità materiale, per le imprese, di soddisfare le innumerevoli richieste. Con il conseguente rischio dell'applicazione di forti sanzioni - da 500 a 2.500 euro per ciascuna unità immobiliare - nei confronti di moltissimi proprietari di casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Diamo atto al governo - ha dichiarato il presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa - di aver posto rimedio, pur con le difficoltà derivanti dai vincoli europei, ad un problema che aveva creato forte allarme nelle famiglie, come testimoniato dalle continue segnalazioni delle nostre Associazioni territoriali impegnate nella quotidiana attività di assistenza ai condominii. I sei mesi in più a disposizione potranno consentire, ai tanti proprietari e amministratori condominiali in difficoltà per colpe non a loro addebitabili, di attivarsi fin d'ora per svolgere il complesso iter necessario per l'applicazione della normativa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aria salubre e sicura con la corretta manutenzione dei climatizzatori

Torna su
UdineToday è in caricamento