Come liberarsi della sabbia in casa

Alcuni trucchi e consigli per avere una casa sempre pulita anche al mare

@ Immagine tratta da grazia.it

La casa al mare rappresenta una picola fortuna durante il periodo estivo, perché consente di godere a pieno del mare e della spiaggia con le comodità che si hanno in città. Ma anche qui può esserci un piccolo problema: quello della sabbia dappertutto. Ma per liberarsi da questo inconveniente, ci sono pochi trucchetti da seguire per avere un appartamento sempre pulito.

Togliere la sabbia dai mobili

Durante le vacanze al mare, anche se si pulisce quotidianamente, la sabbia tende a posarsi sui mobili. Per eliminarla definitivamente, almeno una volta a settimana bisogna pulire in maniera approfondita. Il metodo più affidabile è quello di partire dalla parte alta dei mobili e spostarsi verso il basso. In questo caso, meglio assicurarsi che la sabbia sia asciutta e usare un panno morbido. I granelli possono graffiare le superfici, quindi meglio procedere con delicatezza. La sabbia accumulata può essere rimossa con un’aspirapolvere, per essere sicuri di eliminare ogni residuo.

Togliere la sabbia dai divani

Oltre ai mobili, anche i divani e le poltrone possono sporcarsi con la sabbia che entra in casa quando si torna dal mare. Come prima cosa, bisogna sbattere i cuscini per togliere l’eccesso. Successivamente, bisogna passare nella struttura e nelle pieghe l’aspirapolvere o l'aspirabriciole. In questo modo verrà rimosso ogni granello.

Togliere la sabbia dal pavimento

Il metodo più rapido ed efficace è quello di rimuovere la sabbia con l’aspirapolvere o con i robot. Questi apparecchi sono in grado di arrivare in ogni angolo, e quindi di rimuovere anche lo sporco più resistente. Per creare un ambiente pulito e igienizzato, soprattutto se in casa ci sono bambini, si può ricorrere anche alla lavapavimenti a vapore. In questo modo, in poco tempo, si potrà avere la casa pulita e disinfettata.

Come pulire l’esterno dalla salsedine

Oltre all’interno, bisogna occuparsi della pulizia all’esterno della casa, che spesso è soggetta alle incrostazioni di salsedine. Come?

  • Ringhiere. Per eliminare la salsedine dalle inferriate bisogna rimuovere la polvere e la sabbia con un panno umido. Se ci sono incrostazioni, meglio passare una paglietta di ferro immersa in una soluzione di acqua calda e sgrassatore. Per eliminare ogni residuo si può passare un panno umido.
  • Infissi. Lo stesso procedimento può essere utilizzato sugli infissi. Il mix di acqua calda e sgrassatore rimuoverà ogni macchia di salsedine. Se questi sono in legno, meglio utilizzare un detergente specifico, ideale per lucidarlo e proteggere la superficie.
  • Vetri. La presenza della salsedine sui vetri è evidente, quindi, per eliminarla e avere un risultato brillante, si deve preparare una soluzione composta da acqua tiepida, detersivo per i piatti e limone. Una volta immersa la spugna nel detersivo, si può passarla sul vetro, e con un panno umido rimuovere l’eccesso.
  • Tavoli e sedie. Se sono in plastica o resina, basta spruzzare lo sgrassatore, lasciarlo agire per alcuni minuti e passare un panno umido per eliminare lo sporco. Se, invece, sono in legno, prima bisogna rimuovere la polvere con un panno umido, poi diluire il detergente per legno in una bacinella d’acqua, pulire con una spugna morbida e infine asciugare con un panno.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come lavare i vetri di casa senza lasciare aloni

  • Piano cottura: come pulirlo con metodi naturali

  • Ragnetti rossi: cosa sono e come liberarsene

  • Come pulire la casa al rientro delle vacanze

  • Studente fuori sede: alcune idee per arredare la stanza

  • Come affittare casa a studenti: contratti e registrazioni

Torna su
UdineToday è in caricamento