Come montare le piastrelle in cucina e quali scegliere

Le piastrelle aiutano a cambiare totalmente l'aspetto della cucina, dando un look più fresco e moderno. Ma come si montano e quali sono le diverse tipologie tra cui scegliere?

@ Immagine tratta da fapceramiche.com

Ristrutturare tutta la cucina di casa rappresenta un grosso investimento e molto lavoro. Ma se si vuole dare un nuovo volto all'ambiente, non sempre serve spendere una fortuna. E' possibile, infatti, cambiare solo qualche dettaglio della stanza, come le piastrelle paraschizzi. Ma quali scegliere e come montarle da soli?

Per ricreare un ambiente di lusso

Se si vuole ricreare un ambiente di lusso, il marmo è il materiale per eccellenza. I costi del rivestimento, però, non sono bassi. Per rientrare nella spesa il consiglio è quello di usare piastrelle di porcellana, che ne riproducono l’estetica. Il risultato sarà una stanza elegante a un prezzo ridotto. L’importante è posarle con attenzione in modo da farle sembrare come un unico pezzo.

Per dare movimento 

Per ricreare un ambiente di design, lo stile delle piastrelle è fondamentale. Se si vuole dare movimento, si può scegliere un rivestimento patchwork sulla stessa tonalità di colore. Tra le opzioni per ridurre i costi, c’è la possibilità di scegliere quelle a mosaico. Oltre a regalare un piacevole disegno, si vendono in blocchi facili da applicare.

Per chi vuole uno stile classico

Per chi ama lo stile classico anche in cucina, la scelta può ricadere sulle piastrelle in cotto. Di colorazione rossa, hanno una consistenza porosa perché non vengono trattate con lo smalto. Ideali nelle stanza dallo stile rustico, creano un ambiente caldo e di carattere.

Per chi ama lo stile tech

Grazie alle continue innovazioni, le piastrelle riescono a rispecchiare sempre di più i gusti contemporanei. Trattate con un processo di finitura particolare fino ad avere un aspetto tipo alluminio, sono molto resistenti agli agenti chimici e agli urti. Ideali nelle cucine minimaliste, si abbinano ai materiali in vetro o acciaio.

Come montare le piastrelle

Se si è esperti del fai da te, montare le piastrelle non è difficile, basta seguire qualche piccolo accorgimento e si avrà una cucina nuova con un budget ridotto.

Prima di iniziare i lavori bisogna rimuovere tutti gli elettrodomestici e i mobili presenti in cucina. La soluzione più comoda è quella di spostarli momentaneamente in un'altra stanza o in un angolo della cucina che non sarà interessato dai lavori di ristrutturazione. In ogni modo, ci si deve assicurare di posizionare il frigorifero vicino a una presa elettrica, per evitare che il contenuto vada a male.

Fatto questo, bisogna proteggere il pavimento con dei fogli di giornale o dei cartoni su cui poi verrà messo un telo di plastica. 

Se sulla parete ci sono già le piastrelle, rimuoverle con scalpello e martello. Una volta eliminate, ripulire dalla polvere la zona su cui verranno applicate le nuove piastrelle. Fatto questo, si dovrà verificare se ci sono eventuali crepe o difetti che dovranno essere corretti. 

A questo punto bisogna preparare il collante seguendo le istruzioni presenti sulla confezione. Una volta preparato, bisogna stenderlo sulla parete con la cazzuola dentata, distribuendo il materiale dal basso verso l'alto.

Ora è arrivato il momento di posare le mattonelle. Solitamente, quando si acquistano, si devono comprare di un numero superiore rispetto a quelle che servono, perché in caso di rottura durante i lavori, soprattutto se si è alle prime armi, si hanno quelle da sostituire. Prendere una mattonella, metterla con cura sulla colla, premendo prima con le mani e poi con il martello gommato, per farla aderire in modo uniforme. 

Prima di applicare la piastrella successiva, bisogna mettere un distanziatore a croce, per essere sicuri che siano dritte e per avere sempre lo stesso spazio tra l'una e l'altra.

Dopo aver posato tutte le mattonelle, bisogna aspettare che la colla si asciughi e successivamente si deve stendere con una spatola una mano di stucco tra le piastrelle.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per eliminare i residui, basterà pulire l'eccesso con una spugna e appositi prodotti, l'importante è non aspettare troppo tempo, altrimenti l'operazione diventa difficile. Dopo che le mattonelle saranno pulite, si può rimontare i mobili e gli elettrodomestici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aria salubre e sicura con la corretta manutenzione dei climatizzatori

Torna su
UdineToday è in caricamento